Tagli alle tredicesime, Confesercenti lancia l’allarme

Secondo l'associazione la misura potrebbe valere dagli 8 ai 16 miliardi di euro, a seconda della modalità di applicazione, per statali e pensionati.

di Simona Vitale 25 luglio 2012 15:29

Non era stato inserito del decreto di revisione della spesa del Governo (già concepito come provvedimento di emergenza), ma potrebbe finire nel provvedimento in preparazione per agosto che è finalizzato ad evitare definitivamente l’aumento delle aliquote IVA. Parliamo delle tredicesime dei dipendenti pubblici, ma anche dei pensionati, che potrebbero essere parzialmente congelate con un meccanismo progressivo in base al reddito. L’allarme è stato lanciato nella giornata di ieri da Confesercenti, che ha chiesto poi una secca smentita da parte del Governo.

Secondo quanto riferito dall’organizzazione, la misura potrebbe valere dagli 8 ai 16 miliardi di euro, a seconda della modalità di applicazione, del 50% oppure totale. Il ministro della Funzione Pubblica Patroni Griffi si è detto all’oscuro di tutto, ma dal Governo nessuna voce è, nel corso delle ore, più giunta. Il taglio alle tredicesime era stato previsto nell’ambito dello studio del decreto sulla spending review. Il Governo si è però, per così dire, accontentato del taglio degli organici, della conferma dei limiti alle assunzioni e sul tetto ai buoni pasto. C0è da dire che queste misure hanno avuto un impatto finanziario alquanto limitato, mentre il taglio alle tredicesime offrirebbe benefici più immediati.

A Marco Venturi, presidente della Confesercenti, la smentita di Patron Griffi non sembra però bastare e, a tal proposito, ha dichiarato: “Non ci basta come smentita, ci aspetteremmo qualcosa di più, vorremmo essere rassicurati. Una smentita diretta, ufficiale e più chiara da parte del governo eliminerebbe ogni forma di preoccupazione”.

Nel frattempo, il leader della Cisl Raffaele Bonanni si dice pronto alle barricate qualora le voci sul blocco delle tredicesime fossero confermate. “Non mi pare che fino ad oggi l’esecutivo abbia accennato a un provvedimento del genere, ma è chiaro che se lo facesse commetterebbe un errore da matita rossa. Il Professore segnerebbe un clamoroso indimenticabile autogol” ha dichiarato Bonanni a Il Mattino.

5 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti