Governo, ok alla manovra 2019

Flat tax, pace fiscale, reddito e pensione di cittadinanza, fatturazione elettronica fra le novità introdotte in manovra

di fabiana 16 ottobre 2018 8:00

Via libera alla manovra 2019 da parte del Consiglio dei Ministri con l’approvazione da parte del governo anche del decreto fiscale e del decreto semplificazione: come anticipato, la Legge di Bilancio incede il reddito di cittadinanza, la riforma delle pensioni e la discussa flat taxi, ma anche il taglio delle pensioni d’oro, le misure per il lavoro, nuove norme per la sanità.

Ecco alcune dei provvedimenti della Legge di Bilancio: 

Flat tax: confermata con l’estensione delle soglie minime del regime forfettario fino a 65 mila euro e con aliquota unica al 15%. 

Reddito di cittadinanza: prevista l’introduzione di una misura universalistica di sostegno al reddito con un reddito mensile inferiore ai 780 euro che può aumentate in base al numero dei componenti della famiglia;

Pensione di cittadinanza: aumento delle pensioni minime a 780 euro. 

Quota 100: abrogati i limiti di età per i pensionamenti previsti dalla legge Fornero con l’introduzione della ‘quota 100’ e con la possibilità di poter andare in pensione a 62 anni di età con 38 anni di contributi versati. 

Pensioni d’oro: taglio sulla pensioni d’oro, sopra i 4.500 euro mensili per rendere eque le pensioni in base a quanto versato. 

Risarcimento vittime crisi bancarie: stanziato un fondo da 1,5 miliardi per risarcire tutte le vittime delle crisi bancarie. 

Task force della spesa pubblica: introduzione della task force per la revisione di tutta la spesa pubblica.

Rilancio investimenti pubblici: previsto uno stanziamento di 15 miliardi aggiuntivi nei prossimi 3 anni per il rilancio degli investimenti pubblici. 

Piano assunzioni straordinario: stanziamento di 500 milioni per un grande piano di assunzioni per poliziotti, magistrati e personale amministrativo. 

Confermate anche le misure del dl fiscale e del dl semplificazione con la pace fiscale (ma solo per chi ha presentato la dichiarazione dei redditi), la Rottamazione ter (per chi ha versato almeno una rata della rottamazione bis), confermata l’introduzione della fatturazione elettronica e lo stralcio debiti fino 1000 euro. 

photo credits | instagram

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti