Orrore in Connecticut: sparatoria a scuola, decine di bambini morti

Freddato il killer dalla polizia. Tra le vittime anche il preside e lo psicologo della Sandy Hook Elementary School, di Newtown. La situazione rimane confusa.

di Simona Vitale 14 dicembre 2012 20:25

Autentica tragedia quella che ha avuto luogo questa mattina nella cittadina di Newtown, nel Cottecticut (USA) dove, a seguito di una sparatoria avvenuta all’interno di una scuola elementare, sono morte almeno 29 persone, tra cui 22 bambini, secondo quanto riferito dalla Cbs News. Tra le vittime, inoltre, ci sarebbe anche lo stesso killer, freddato dalla polizia. La carneficina ha avuto luogo  alla Sandy Hook Elementary School, intorno alle 9.30 ore locali, le 15.30 in Italia. Dopo aver identificato il corpo dell’assassino, la polizia è ora in cerca di un complice.

Il sito dell’Hartford Courant, il principale giornale locale, riferisce che i primi spari si sono uditi nell’ufficio di presidenza. Si suppone che il killer possa essere il padre di uno dei bambini, sebbene alcuni testimoni riferiscono di aver visto un ragazzo giunto nella scuola a bordo di un’auto, con un giubbotto antiproiettile e ben quattro armi. Nel corso della sparatoria sono stati esplosi un centinaio di colpi.

Secondo un testimone intervistato dalla Cnn, oltre ai piccoli e all’assassino, sarebbero morti anche il preside lo psicologo dell’istituto. Il vice preside, invece, sarebbe rimasto ferito ad un arto. I circa 600 studenti nella scuola sono statti evacuati, sebbene i bambini coinvolti erano in quel momento nella vicina classe della scuola materna. Immediata è stata la chiamata al 911, la polizia è giunta sul posto in pochi minuti.

In ogni caso, al momento, la situazione rimane ancora molto confusa. Non si sa, ad esempio, se l’assassino avesse o meno dei complici, anche se la polizia ha già fermato alcuni sospetti, tra cui un uomo che indossava una tuta mimetica e che continuava a ripetere di non essere stato lui, mentre veniva portato via dalla Polizia. Il presidente USA, Barack Obama, è stato informato della sparatoria nella scuola e viene tenuto costantemente aggiornato sulla situazione, come assicurato dal portavoce della Casa Bianca, Jay Carney. Il presidente ha anche espresso le sue condoglianze per le vittime della tragedia.

Oltre 400 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti