Salvini arriva a Cosenza, negata la manifestazione di protesta

Importanti novità in arrivo da Cosenza in attesa dell'arrivo di Salvini

di Roberto S. 23 Settembre 2019 16:43

Salvini

Ci sono feroci polemiche in queste ore a proposito dell’arrivo a Cosenza di Salvini, considerando il fatto che la manifestazione di protesta nei suoi confronti pare sia stata negata ufficialmente dalla Questura. Vicenda che richiama la polemiche della scorsa primavera, quando in diverse circostanze le Forze dell’Ordine hanno assunto comportamenti ritenuti intimidatori ed eccessivi da parte degli stessi manifestanti. Ci riferiamo al periodo antecedente alle elezioni europee.

Staremo a vedere come andranno le cose le cose nelle prossime ore, ma di sicuro non si configura bene l’arrivo a Salvini dal punto di vista dell’ordine pubblico. Di sicuro abbiamo per ora che la Questura abbia deciso di vietare la manifestazione in piazza dei Bruzi ai cittadini che in questi giorni stanno dimostrando tutto il loro dissenso, nonostante il leader della Lega non ricopra più la carica di Ministro dell’Interno.

La protesta a Cosenza contro Salvini

Tutto ruota attorno alla passerella pre-elettorale di Matteo Salvini, con un particolare riferimento alla risposta del Questore dott.ssa Giovanna Petrocca alla mobilitazione di migliaia di cosentini è un immotivato e provocatorio diniego. I cittadini riuniti nel comitato spontaneo Stutamu Salvini si sono riuniti per rendere pubblico il proprio dissenso rispetto a quanto emerso in queste ore:

“Questo prevede la democrazia, a cui fintamente si appellano le istituzioni di questa città? Prefetto e Questore stanno costruendo una vergognosa e blindata passerella, in vista delle prossime regionali, per il sindaco Mario Occhiuto e Matteo Salvini. Non possiamo accettare tutto ciò. Con ancor maggiore determinazione rivendichiamo la libertà di manifestare. Domani scriviamo insieme una pagina importante della Cosenza civile e democratica ritrovandoci, come previsto, tutti e tutte in piazza dei Bruzi alle 17:00 per un corteo colorato, pacifico e determinato”.

La tensione è salita alle stelle dopo che Salvini aveva definito idioti coloro che hanno contestato l’installazione di un gazebo a Cosenza a favore della Lega. Insomma, il clima non è certo dei migliori e l’ex Ministro dell’Interno evidentemente non ha fatto nulla per stemperare gli animi. Restate sintonizzati sulle nostre pagine per saperne di più, in attesa della tornata elettorale di ottobre che dirà molto sugli attuali equilibri politici qui in Italia, dopo la recente crisi di governo.

Tags: salvini
Commenti