Salvini porta Greta sul palco: non è di Bibbiano e arriva da un comune leghista

Analizziamo meglio la situazione delicata che sta investendo Salvini dopo il caso Greta di cui tanto si parla

di Roberto S. 17 Settembre 2019 13:07

Salvini

Un caso generico, diventato oggetto di polemica politica, quello che ha coinvolto in modo diverso Matteo Salvini e la piccola Greta, salita sul palco di Pontida proprio su invito da parte dell’ex Ministro dell’Interno. In particolare, come riporta Bufale.net, ci sono in queste ore alcuni retroscena da analizzare a proposito di una bambina che evidentemente non arriva da Bibbiano. Se da un lato Salvini a Pontida non abbia associato il Comune emiliano alla ragazzina, lo stesso non si può certo dire dire dei social.

Basti pensare che la pagina ufficiale Lega – Salvini Premier abbia rimosso il post in cui aveva toccato superficialmente l’argomento. Dopo aver analizzato settimane fa il caso di presunte dichiarazioni del numero uno della Lega sull’Etna, come potrete notare dal nostro pezzo di allora, oggi la categoria fake news investe proprio il leader del Carroccio. E sulla vicenda sta investigando Selvaggia Lucarelli, senza lasciare nulla al caso.

Cosa ha detto Selvaggia Lucarelli su Salvini ed il caso Greta?

In particolare, la nota opinionista ha pubblicato un paio di post su Facebook che gettano non poche ombre sull’intera vicenda. Il primo ieri sera, con il quale ha avuto modo di confermare la mancata provenienza di Greta da Bibbiano. Glie lo avrebbe confermato la stessa madre:

“Confermo tutto perché ho parlato con la madre. La bambina di Pontida non c’entra nulla con Bibbiano. Vive in Lombardia e le case famiglia a cui fu affidata erano a Varese e Como. Salvini ha strumentalizzato Bibbiano e i bambini in modo indegno”.

Successivamente, la stessa Selvaggia Lucarelli ha dichiarato che il paesino dal quale arriva Greta sia addirittura comandato dalla Lega da dieci anni, dando un altro colpo a Salvini con il paradosso politico della vicenda:

“Già che ci siamo. La bambina che non era di Bibbiano ed esibita a Pontida è stata portata via a madre e padre dai servizi sociali di un comune del comasco governato dalla LEGA da un decennio. La prossima volta promuovi l’hashtag #ParlacidellaBassaComasca, Matteo Salvini”.

Insomma, le polemiche non si placano e nelle prossime ore ci aspettiamo una nuova presa di posizione da parte di Salvini per chiarire la vicenda di Greta e Bibbiano.

Commenti