Matteo Salvini sulla scuola: “Governo sciagurato, Azzolina rifiuta confronti”

Matteo Salvini ha lamentato l'impossibilità di dialogo con il Ministro dell'Istruzione durante una videoconferenza con alcuni esponenti della Lega

di Maria Barison 3 Gennaio 2021 19:03

Probabilmente si sapeva già, ma nell’ultima presa di posizione di Matteo Salvini sulla scuola c’è ancora la stoccata contro il Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina alla luce della riapertura delle lezioni.

Il leader del Carroccio, come riporta Adnkronos, si è riunito nelle ultime ore in videoconferenza con i leader di Regione del partito e i capigruppo Riccardo MolinariMassimiliano Romeo di Camera e Senato.

“Grande preoccupazione per l’incertezza sul tema-scuola, totale assenza di confronto da parte del ministro Lucia Azzolina, nessuna indicazione sulle future restrizioni regionali, ritardi nelle vaccinazioni il cui piano è in capo al governo”.

Recentemente Matteo Salvini si è espresso contro Lucia Azzolina nel corso di una diretta Facebook. Il leader del Carroccio si è interrogato sulle misure di sicurezza adottate dal Ministro per il ritorno a scuola: “Cosa ha fatto per rendere sicuro il ritorno a scuola?” per poi spostare l’attenzione sull’assunzione dei docenti, la disponibilità di mezzi di trasporto e gli impianti di ricambio d’aria nelle aule.

Ancora, le posizioni di Matteo Salvini sulla scuola si fanno più chiare quando parla di quel 50% di studenti che dal 7 torneranno a scuola a bordo degli stessi mezzi pubblici, che rientreranno nelle stesse aule in cui potrebbero trovare le cattedre vuote“”perché la Azzolina non ha voluto stabilizzare le migliaia di insegnanti precari”.

Con questi argomenti il leader della Lega sentenzia“Mio figlio a scuola non lo manderei”. In questi giorni, del resto, è chiara la presa di posizione dei dirigenti scolastici di Lazio e Puglia sul grande rientro a scuola del 7 gennaio. A tal proposito si è espresso l’assessore della Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato che in un’intervista rilasciata per Il Messaggero ha dichiarato:

Con questi dati in crescita faccio un appello al governo a riflettere bene sulla riapertura delle scuole superiori il 7 gennaio. Devono restare chiuse.

[…]

È già stato spiegato tante volte: il problema non sono le lezioni in aula, ma tutto ciò che sposta la scuola, tutto ciò che gira attorno alla scuola. Pensare di ripartire, alle superiori, quando registriamo in Italia più di 20mila casi al giorno, non ha senso.

Questa ed altre argomentazioni sono state riprese da Matteo Salvini sulla scuola durante la videoconferenza di oggi pomeriggio, oltre a considerazioni sul vaccino e sulle prossime misure restrittive che il governo adotterà ma di cui non esistono ancora anticipazioni, una situazione che spingono il leader della Lega a considerare il Governo come una “sciagura per il Paese”.

Commenti