Roma, la manifestazione degli indignati si è trasformata in guerriglia urbana

Il corteo a Roma degli Indignados diventa guerriglia. Automobili in fiamme, feriti e scontri con la Polizia. Le immagini fanno il giro del mondo

di Simona Vitale 15 Ottobre 2011 19:39

E’ di dieci manifestanti feriti e un agente della Polizia con la gamba fratturata il provvisorio bilancio della manifestazione degli Indignati a Roma di oggi pomeriggio. Molte persone hanno già lasciato il corteo deluse dalla piega violenta che essa ha assunto nel corso delle ore.

Nel quartiere di San Giovanni la Polizia è stata presa di mira con bombe carta, sassi e san pietrini. Gli agenti rispondono con cariche di alleggerimento, fumogeni, idranti e la situazione non sembra migliorare più di tanto dal momento che i black bloc, i manifestanti vestiti di nero, pare che siano diventati molti di più. E’ guerriglia urbana. Pare sia stato tentato anche l’assalto a negozi e ad una pompa di benzina.

Molte persone per ripararsi da questa ondata di violenza hanno trovato riparo in Piazza San Gioavnni all’interno del Vicariato, che ha aperto le porte proprio per accogliere le persone spiazzate e colpite da questa violenza inaudita.

900 sono i cortei degli “Indigninados” che in tutto il mondo in queste ore si stanno svolgendo, e per il momento la situazione peggiore sembra essere proprio quella italiana. Le immagini degli scontri che stanno investendo Roma stanno facendo il giro del mondo.

La Cnn parla di «centinaia di anarchici» che stanno turbando il «corteo pacifico» degli indignati. Il sito del quotidiano spagnolo El Mundo apre con le immagini delle auto in fiamme nel centro di Roma. Il francese Le Figaro riferisce di migliaia di manifestanti in tutto il mondo, ma di scontri a Roma.

Il Washington Post titola :” Violenze a Roma mentre la protesta si fa globale“. Le polemiche saranno notevoli e messo in discussione probabilmente sarà anche l’articolo 21 Cost. che sancisce la libertà di manifestazione del pensiero, ma che in questa occasione pare essere stato strumentalizzato per compiere atti di violenza e guerriglia urbana.

Commenti