Cookies Digital, un 2019 da record e un nuovo anno che vuole esserlo altrettanto

La parola giusta da associare a Cookies Factory parlando del 2019 è quella di “crescita”. Sì, perché la curva verso l’alto ha caratterizzato lo storico dei ricavi di tutti gli ultimi tre anni.

di Giovanni Ugolino del Monferrato 15 Gennaio 2020 15:15

È stato un 2019 effettivamente ricco di importanti soddisfazioni per Cookies Digital, ovvero la media agency del gruppo Cookies Factory. Cookies Digital si occupa dell’organizzazione e la gestione di ogni campagna pubblicitaria che si riferisce non solo al comparto B2B, ma anche a quello B2C del gruppo.

Durante questi ultimi dodici mesi, una delle attività principali di Cookies Digital è stata quella di porre la propria attenzione sulla qualità del traffico web che viene acquistato per promuovere sia i prodotti proprietari che quelli che si riferiscono ai propri partner. Da tale attività sono sostanzialmente due i fattori che si sono assestati in prima linea.

Investimenti e mosse strategiche nel 2019

In primis l’importantissimo aumento che è stato fatto registrare da parte degli investimenti su Google Ads, che rappresentano una linea di continuità rispetto all’ottenimento della certificazione Google Partner ottenuta nel 2018. Gli investimenti, in ogni caso, hanno superato traguardi di spessore come ad esempio i 3,5 milioni di euro negli ultimi dodici mesi, che corrispondono addirittura all’81% circa del media spending societario.

Un altro fattore che è emerso in maniera netta e decisa da questa attività proficua svolta da Cookies Digital è senz’altro l’acquisizione di capitale di aziende straniere. Nel 2019 si è deciso di puntare su un investimento nell’azienda spagnola Opitcks: una mossa molto importante, non solo sotto il profilo operativo, ma anche a livello di strategia. L’investimento di Cookies Factory è avvenuto con l’obiettivo di mettere le mani sull’acquisto di quote di un’azienda che lavora in modo egregio nell’ambito dell’individuazione delle frodi sul web. L’obiettivo è chiaro: contrastare in modo ancora più efficace e attivo il traffico fraudolento quando si tratta di campagne advertising online.

Le frodi online si possono considerare a tutti gli effetti un problema di primo piano non solo per il mercato del mobile VAS, ma anche per l’intero settore pubblicitario. Da qui, la scelta di Cookies Factory di procedere con un importante investimento per sostenere lo sviluppo di Opticks, soprattutto dando all’azienda spagnola manforte in altre regioni in cui Cookies Digital ha a disposizione già relazioni di lato livello e altamente strutturate da poter sfruttare.

Uno degli aspetti che più sono emersi in maniera positiva del lavoro di Cookies Digital è stato senz’altro anche quello di aver lanciato i propri servizi in altre cinque nazioni oltre a quelle già presidiate: si tratta di Tunisia, Bahrain, Botswana, Polonia e Madagascar. La politica espansiva di internazionalizzazione proseguirà certamente nel corso dei prossimi anni.

Lo spaccato finanziario del 2019

La parola giusta da associare a Cookies Factory parlando del 2019 è sicuramente quella di “crescita”. Sì, perché la curva verso l’alto ha caratterizzato lo storico dei ricavi di tutti gli ultimi tre anni. Nel 2015 l’azienda fatturava qualcosa come 671 mila euro: ebbene, da quel momento il passo in avanti è stato impressionante. Con la stima di chiusura per l’anno 2019 che ha toccato i 6,5 milioni di euro. Tale scenario finanziario, estremamente positivo, è testimoniato alla perfezione anche da parte dell’indice CAGR, che si aggira intorno al 76%.

Dulcis in fundo, è arrivato anche un premio a rendere merito al lavoro che è stato svolto da parte di Cookies Factory negli ultimi anni. L’azienda è stata valutata come una delle imprese italiane con la percentuale di sviluppo più alta degli ultimi anni, finendo in un’ottima posizione all’interno della graduatoria della “crescita 2020”, che è stata sviluppata grazie alla collaborazione tra “Il Sole 24 Ore” e “Statista”. Ad essere esaminate e valutate sono state oltre 400 aziende di medie dimensioni, delle 7.000 individuate da Statista come potenzialmente rileventi. Obiettivo della classifica del Sole 24 Ore era quello di mettere in evidenza quelle che si sono maggiormente distinte dal punto di vista dell’aumento del fatturato, nel triennio compreso tra 2015 e 2018. Ebbene, Cookies Factory ha dimostrato alla perfezione il trend che l’ha contraddistinta negli ultimi anni, visto che si è collocata al ventiseiesimo posto. E il tasso di crescita che è stato fatto registrare è di quelli certamente in grado di impressionare: 98,37%.

I buoni propositi per il 2020

Cookies Digital ha ovviamente fissato già da diversi mesi i principali step che intende compiere nell’anno che è appena iniziato. All’interno della strategia di sviluppo prevista per il 2020 troviamo sicuramente la ricerca e lo sviluppo di nuove soluzioni tecnologiche, che possano andare a migliorare e a ottimizzare l’acquisizione di traffico programmatic/RTB.

Si faranno valutazioni che riguardano anche la possibilità di entrare nel capitale azionario di altre compagnie all’estero, sempre nel settore della pubblicità su mobile. L’obiettivo per il 2020 sarà anche quello di creare un vero e proprio team dedicato che possa lavorare allo sviluppo di prodotti digitali innovativi: ci si focalizzerà in modo particolare in due settori che stanno avendo un successo clamoroso in tutto il mondo, ovvero quello degli eSports e quello della Salute e Benessere.

Commenti