Steve Jobs, a breve la biografia autorizzata e il film della Sony

di Simona Vitale 8 Ottobre 2011 13:15

Dal 24 ottobre sarà possibile leggere quella che è stata la vita straordinaria di Steve Jobs. Per oltre due anni infatti l’ex amministratore delegato della Apple e il giornalista Walter Isaacson sono stati a stretto contatto per mettere a punto il racconto della vita intensa di Jobs.

In virtù delle sue cattive condizioni di salute, che l’han poi portato alla morte, Jobs ha incontrato Isaacson per l’ultima volta un mese fa,  in modo da curare gli ultimi dettagli della sua biografia, della quale pur avendo partecipato attivamente non ha voluto nemmeno leggere una parola prima che fosse pubblicata.

L’uscita, prevista inizialmente nel 2012, durante l’estate fu anticipata al 21 novembre, per poi essere ancora spostata al 24 ottobre, data la morte di Jobs. C’è da dire che la vita dell’ A.D. della Apple è stata affidata ad Isaacson, veterano delle biografie, avendone curate molte tra cui quelle di personaggi del calibro di  Albert Einstein, Benjamin Franklin e Henry Kissinger.

A detta dell’autore il libro racconta di come Jobs ha “letteralmente” sconvolto taluni settori del mondo tecnologico: personal computer, film d’animazione (con la Pixar), musica, telefonini, tablet e tutto il mondo del digitale. In evidenza anche le grandi lezioni di innovazione e di carattere, i valori e la personalità di Jobs, che hanno sempre permeato il lavoro svolto alla Apple, nonchè i prodotti che hanno reso celebre la “mela morsicata”.

Quaranta interviste a Jobs, oltre a numerose testimonianze di familiari, amici e collaboratori han dato vista a questa biografia, che è la prima, e rimarrà unica, ad aver avuto l’approvazione del fondatore di Apple.

Il lancio internazionale, come detto, avverrà il 24 ottobre. La versione digitale della biografia costerà 12,99 euro. Facile prevedere il tutto esaurito, essendo già state prenotate in tutto il mondo numerose copie. Anche in Italia sarà possibile il preordino su iBook Store. La versione cartacea sarà invece edita da Mondadori ed acquistabile a 20 euro.

Questa sarà, e rimarrà, la prima e unica biografia voluta e autorizzata da Jobs. Numerose impazzano in rete e nelle librerie quelle non autorizzate, oltre ad un romanzo, scritto dalla sorella del fondatore di Apple, che racconta le vicende di un giovane genio della Silicon Valley, che tanto ricorda suo fratello: A Regular Guy del 1987.

L’8 novembre sarà poi pubblicata una collezione delle sue citazioni più significative: I, Steve: Steve Jobs in his own words.

La Sony invece, in queste ore, ha acquistato i diritti cinematografici della biografia di Jobs. Prima della sua morte solo un film aveva raccontato la sua epopea e i contrasti con Bill Gates: I pirati della Silicon Valley. Jobs fu interpretato da Noah Wylie, in maniera davvero eccezionale.

Steve Jobs, a breve la biografia autorizzata e il film della Sony
Commenti