Sei gay e vuoi sposarti? Flavia Vento dice la sua

L'ex valletta di Libero si esprime su nozze e adozioni gay al Cristina Parodi Live. Presente in studio Alba Parietti, che difende i diritti degli omosessuali.

di Stefania Calabrese 21 novembre 2012 11:36

Flavia Vento, la soubrette divenuta popolare grazie al programma di Teo Mammuccari in cui rappresentava ironicamente la donna-oggetto della televisione, si è riscoperta improvvisamente opinionista politica e come tale viene invitata a rappresentare le posizioni del Movimento 5 Stelle sulle reti Mediaset.

Ospite di Cristina Parodi a La7, ha suscitato un coro di polemiche e reazioni ironiche per le sue esternazioni a proposito dei matrimoni omosessuali.

“Io sono andata in chiesa e non chiedetemi cose sulla chiesa, per me se due gay si amano devono vivere insieme, amarsi, ma non fare un matrimonio in chiesa con l’abito bianco, no”, ha dichiarato con fermezza.

Assolutamente contraria anche alle adozioni da parte delle coppie omosessuali perché la situazione potrebbe creare dei problemi ai bambini: “Trovo assurdo che due gay possano adottare un figlio”, afferma.

Ma la Vento, politicamente orientata a sinistra, sostiene di non avere pregiudizi nei confronti dell’omosessualità, infatti all’inizio lo aveva anche specificato:

“Allora innanzitutto io volevo dire che ho moltissimi amici gay, che adoro, che li voglio bene e hanno una marcia in più, nel senso che sono veramente spiritosi, non so perché hanno questa marcia in più i gay. Però sono abbastanza contraria al matrimonio, secondo me: non credo che una famiglia sia fatta da due uomini. Credo che la famiglia sia fatta – non per il matrimonio in Chiesa perché sto parlando della chiesa o del matrimonio civile – credo che la famiglia sia fatta da un uomo e da una donna. Sposarsi in chiesa con l’abito bianco fa un po’ ridere”.

Inutile dire che le sue dichiarazioni hanno infastidito la comunità omosessuale italiana e non pochi spettatori, che si sono scatenati su Twitter con insulti e commenti sarcastici rivolti alla soubrette, che comunque aveva semplicemente espresso la propria opinione.

E infatti twitta: “Ma in Italia ci sono milioni di chiese, abbiamo il papa e ora so’ diventati tutti pazzi per le nozze gay? C’è qualcosa che non quadra”.

Oltre 300 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti