Napoli nel caos, lite furibonda tra Edoardo De Laurentiis ed Allan

Il Napoli si trova nel caos più assoluto dopo il ritiro forzato dettato dal presidente De Laurentiis e dopo il match di Champions League è scattato un vero putiferio.

di Roberto S. 7 Novembre 2019 12:43

Il Napoli con il pareggio in casa rimediato contro il Salisburgo in Champions League ha necessità di fare ancora punti nel girone per qualificarsi.

Un match che ha mostrato nuovamente qualche problema all’interno della squadra, con calciatori che stanno provando a seguire le direttive di mister Ancelotti, ma non riescono ad essere così incisivi. Così dopo la sconfitta cocente subita contro la Roma in campionato, il presidente De Laurentiis ha deciso di punire i suoi calciatori con il ritiro, situazione sin da subito mal digerita da Ancelotti che lo ha espresso candidamente davanti a microfoni e telecamere.

Il caos negli spogliatoi del Napoli dopo il match di Champions League

Il putiferio però è accaduto proprio subito il match di Champions League al San Paolo, dove negli spogliatoi è apparso il vicepresidente del Napoli, Edoardo De Laurentiis, per niente contento del risultato ottenuto e che si è ritrovato ad avere uno scontro infuocato con Allan. Sono volate a quanto pare parole grosse e a detta di qualche voce anche schiaffi. I calciatori del Napoli si sono tutti coalizzati contro il presidente, contro una decisione che hanno ritenuto sin da subito ingiusta e che ha reso il clima altamente infuocato. A quanto pare è stato Insigne a voler lasciare il ritiro immediatamente dopo la partita di Champions, non salendo quindi sul pullman della squadra ed invitando anche i compagni a fare lo stesso.

Il periodo nero del Napoli e le possibili decisioni di De Laurentiis

Sicuramente non è un periodo semplice per il Napoli, in questi ultimi anni raramente ha dovuto affrontare un inizio di campionato così complicato, è stato per un lungo periodo l’antagonista della Juventus, ma ora si ritrova già ad avere un ritardo dal primo posto di 11 punti. Difficile quindi pensare ad una rimonta importante, soprattutto per quanto sta accadendo all’interno dello spogliatoio, qualcosa non sembra andare per il verso giusto soprattutto con la società ed i giocatori hanno dato vita ad un vero e proprio ammutinamento. A questo punto a rischiare di più è Carlo Ancelotti, infatti De Laurentiis non è rimasto assolutamente contento delle sue parole dopo aver obbligato la squadra al ritiro e visto che non possono essere cacciati tutti i calciatori, probabilmente a pagarne le spese sarà proprio il tecnico azzurro. Vedremo cosa accadrà nelle prossime ore, ma il presidente ha già in mente di trattenere il 5% dello stipendio dei calciatori.

Commenti