Inter addio scudetto, ma il campionato rischia di fermarsi

Ai tempi del Coronavirus il calcio non entusiasma più come prima ed il rischio che il campionato venga sospeso è altissimo.

di pask 9 Marzo 2020 12:00

L’Inter ormai non è più la squadra temibile dei primi mesi, come capita ogni anno i nerazzurri si sciolgono sul più bello e nemmeno Conte è stato in grado di evitare questa situazione.

E’ anche vero però che nel periodo del Coronavirus il calcio è vissuto in maniera nettamente differente, per molti tifosi interisti la partita all’Allianz Stadium non è stata tanto sentita, ma sta di fatto che lo scontro diretto contro la Juventus è stato perso nettamente. Un 2 a 0 che lascia poco spazio ad altri scenari, una Juventus che ha saputo colpire l’Inter nel suo momento migliore e che poi ha gestito alla perfezione il match.

L’incredibile involuzione dell’Inter

La squadra di Conte invece è sembrata alquanto spaesata e molliccia, con calciatori troppo poco incisivi e motivati, ma ciò che ha fatto un bel po’ pensare è stato l’attacco praticamente inconcludente. Lautaro Martinez e Lukaku sembrano la brutta copia della coppia gol che aveva fatto sognare ad inizio stagione i tifosi interisti, un involuzione pazzesca che non si spiega, soprattutto per l’attaccante argentino. E’ mancata la rabbia, la voglia di vincere, la cattiveria necessaria per portare a casa una sfida così importante, stessa situazione verificatasi anche a Roma con la Lazio. Una sconfitta che brucia, ma che probabilmente non conterà molto, visto come nella giornata di domani potrà essere presa una decisione drastica per il mondo del calcio italiano.

Campionato sempre più verso la sospensione

L’ipotesi di sospensione del campionato, avallata da Tommasi, non è a questo punto utopia, ma bisogna poi capire come ci si muoverà per il futuro. C’è chi ipotizza la sospensione per un mese e lo slittamento verso giugno, con il conseguente annullamento anche degli Europei. Purtroppo l’emergenza Coronavirus è a livello mondiale, c’è il rischio che in poco tempo possa verificarsi in maniera problematica anche in altre Nazioni europee. L’Italia sta vivendo restrizioni di ogni tipo e mandare avanti un campionato di questo tipo non sembra al momento avere più senso. E’ vero che i calciatori sono controllati e monitorati in ogni loro spostamento, ma basta davvero una piccola distrazione per creare un’epidemia senza fine. Forse proprio l’Inter ed il Milan stanno vivendo maggiormente nel terrore per la chiusura della Lombardia e non ha a questo punto alcun senso proseguire se la situazione non migliorerà.

Tags: inter · juventus
Commenti