Lucia Azzolina pronta a far ripartire la scuola il 14 settembre, De Luca fortemente contrario

La scuola riapre il 14 settembre secondo la Azzolina, ma De Luca è pronto a fare la guerra.

di Maria Barison 28 Agosto 2020 10:18

Dubbi ed ancora dubbi sulla riapertura delle scuole prevista per il 14 settembre in tutta Italia, ma per la ministra dell’istruzione Lucia Azzolina è assolutamente possibile ripartire in sicurezza.

Sono stati mesi in cui il governo ha lavorato per poter garantire il rientro nelle classi a tutti gli studenti, con accorgimenti necessari al fine di rispettare le norme previste dal comitato tecnico scientifico per contrastare la diffusione del Coronavirus.

Per la Azzolina è stato fatto il necessario per riaprire le scuole il 14 settembre

Non è stato semplice riorganizzare la scuola, soprattutto per garantire il metro di distanza tra gli studenti ed evitare che almeno in classe sia necessario indossare la mascherina. Molto dipenderà quindi dal buon senso da parte degli studenti, perché secondo la Azzolina è stato fatto tutto il necessario per garantire la sicurezza all’interno delle classi, sia con l’aumento di aule e di personale Ata, sia con l’arrivo di nuovi materiali come i banchi monouso.

Chiaramente non è stato assolutamente semplice riuscire a cambiare classi che notoriamente arrivano anche ad accogliere un numero di trenta studenti, ma secondo la ministra dell’istruzione per il 14 settembre si può ritornare a scuola in sicurezza. Bisognerà ovviamente rispettare le regole del protocollo, con l’accortezza costante di igienizzarsi le mani e mantenere un metro di distanza tra gli studenti.

Vincenzo De Luca contro il governo, la scuola non può ripartire

Intanto però c’è chi, come Vincenzo De Luca, non ritiene assolutamente possibile una ripartenza delle scuole in queste condizioni. Per il governatore della Campania non ci sono i giusti presupposti per poter ritornare a scuola il 14 settembre. Tra l’altro sono previste le elezioni amministrative tra il 21 ed il 22 settembre, il che significa che le scuole dovranno restare chiuse dopo nemmeno una settimana dalla loro riapertura ed effettuare nuovamente tutto il procedimento di sanificazione dei locali, cosa che comporterebbe costi ulteriori ai vari comuni della Campania.

De Luca quindi si scaglia contro la Azzolina e pensa al 24 settembre come data possibile per la riapertura delle scuole, seppur in molti comuni vige ancora il caos nella riorganizzazione delle varie aule. A poco più di circa due settimane dalla possibile riapertura delle scuole, considerata necessaria dal governo Conte per poter ripartire, l’incertezza vige sovrana e probabilmente si capirà qualcosa solo tra qualche giorno.

Commenti