Germania toglie divieto alla vendita del videogioco Doom

di Romina Caruso 5 settembre 2011 11:14

Dopo 18 anni, la Germania toglierà il divieto alla vendita ai minori di Doom, un videogioco molto apprezzato dagli amanti dei videogames, uscito nel 1993, ed il suo sequel Doom II del . Sia Doom e Doom II  potevano essere venduti esclusivamente nei negozi per soli adulti, limitandone quindi la distribuzione in modo estremamente significativo. Tutto ciò si è verificato in seguito ad un ricorso di Bethesda Softworks, l’azienda che è ora proprietaria di id Software, che aveva sviluppato Doom. Questo famossissimo videogioco era stato vietato per le troppe scene di violenza. Secondo la censura tedesca, questo gioco poteva essere dannoso per i giocatori più giovani. In realtà, secondo una recente ricerca, effettuta da University of Huddersfield mostra che  i videogiochi, che stimolano maggiormente l’aggressività dei giocatori (spesso con crisi isteriche che finiscono con la distruzione del pad o del controller) sono quelli di calcio. Quindi Doom può essere acquistato dai ragazzi minorenni, anche se i gioco sarà acquistato probabilmente non dai giovani, ma quelli che erano teenager 18 anni fa.

17 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti