Inghilterra, ragazzino quasi strozzato da un 46enne a causa di un videogioco on line

di Simona Vitale 1 ottobre 2011 14:27

La follia amorosa verso i videogiochi spesso non ha limiti. Ne sa qualcosa un ragazzino,  quasi strozzato da un uomo di 46 anni perchè reo di aver ucciso il guerriero di costui in un gioco on line.

Siamo a Plymouth, Inghilterra. Mark Bradford, che tra l’altro ha 3 figli, è impazzito quando il ragazzino oltre a sconfiggerlo nel gioco, ha anche iniziato a prenderlo in giro.

L’uomo è corso verso la casa vicina dove il ragazzo stava giocando con un suo amico e li ha cercato di strozzarlo, lasciandogli un brutto segno alla gola. Sembra che sia stato un adulto a tirar via dal ragazzo, di cui non è stato rivelato il nome, l’uomo che è stato arrestato con l’accusa di aggressione.

Bradford giocava on line nel suo monolocale quando ha visto il ragazzo on line e ha iniziato a giocare con lui, vedendosi sconfitto con tanto di presa in giro. Per la serie: oltre al danno, pure la beffa.

I legali di Bradford hanno sostenuto che avesse seri problemi mentali. Ammessa l’aggressione, la sentenza è attesa per il prossimo mese. Pronte sono giunte dopo l’udienza le scuse di Bradford al ragazzino, la cui madre ha definito l’uomo semplicemente “patetico“.

22 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti