Astronomia, arriva l’eclissi parziale di Luna

Arriva l'evento astronomico dell'anno in Italia con l'eclissi parziale di Luna del 16 luglio

di fabiana 15 Luglio 2019 9:00

Tutto pronto per l’evento astronomico dell’anno in Italia con l’eclissi parziale di Luna che si verificherà il 16 luglio: meglio approfittare della possibilità di ammirare il fenomeno visto che non sarà possibile ammirarlo di nuovo se non fino al 2021. 

L’evento astronomico dell’anno, almeno in Italia, arriva in concomitanza della febbre della Luna, in occasione del 50esimo anniversario del primo  allunaggio, avvenuto il 20 luglio del 1969 con Neil Armstrong e Buzz Aldrin. Ma non solo: in questi giorni il cielo riesce a dare ancora spettacolo con la piena visibilità dei pianeti giganti, Giove e Saturno mentre si attende lo sciame delle Perseidi, le stelle cadenti del mese di agosto. 

L’eclissi di Luna

L’eclissi di Luna si verificherà nella giornata di martedì 16 luglio quando la Luna sarà piena: sarà possibile quindi ammirarla mentre la Terra, subito dopo il tramonto del Sole, offuscherà una parte del nostro satellite. L’evento è particolarmente significativo con il pleniluni che vedrà, da una Sole scendere sotto oltre l’orizzonte, e la Luna sorgere a est. 

Occhi puntati al cielo intorno alle 20.45 circa, non appena la Luna comincerà a entrare nella penombra: l’eclissi durerà in totale circa cinque ore e mezza, ma il momento più emozionante sarà quello intorno alle ore 22, non appena la Luna comincerà ad attraversare il cono d’ombra del nostro pianeta, ma senza entrarvi del tutto. Si tratta infatti di un’eclissi parziale che culminerà intorno alle ore 23.30. 

Un parte della Luna si colorerà di rosso, effetto della rifrazione dei raggi solari che verranno piegati dall’atmosfera terrestre; successivamente l’uscita dall’ombra si verificherà entro l’una del mattino e l’eclissi terminerà intorno alle 2.17.

Dove vedere l’eclissi 

L’eclissi sarà visibile in tutta la Penisola italiana, ovviamente sperando che il meteo sia clemente mostrando l’entrata e l’uscita dall’ombra. Sarà possibile ammirare l’eclissi in tutta la sua bellezza e senza attrezzature particolari anche se ovviamente con la presenza di un telescopio si potrà ammirare una vista molto più dettagliata

Le Perseidi

Attese anche le celebri Perseidi, lo sciame meteoritico che a partire dal 15 luglio attraverserà il cielo anche se il picco è previsto ad agosto, per la precisione il 13 agosto quest’anno. A catalizzare l’attenzione però sono ancora i pianeti giganti, come Giove, l’oggetto più luminoso della Luna in questi mesi e luminoso del cielo in questi mesi che consente di poter ammirare anche i suoi satelliti, Io, Europa, Ganimede e Callisto.

photo credits | instagram

Commenti