Spiava le pallavoliste sotto la doccia, sospeso allenatore

Fabio Fontana aveva piazzato una microcamera dello spogliatoio delle sue giocatrici. Ora è accusato di interferenza illecita nella vita privata.

di Simona Vitale 3 Ottobre 2012 10:55

Allenatore non certamente molto professionale. Parliamo di Fabio Fontana che spiava le sue giocatrici mentre facevano la doccia. L’uomo, 45 anni, allenatore della Samarcanda Volley Resanese, è stato ora squalificato per 5 anni da ogni attività legata al mondo della pallavolo. La procura federale aveva convocato l’allenatore il 12 settembre dopo aver ricevuto la segnalazione di un’inchiesta a suo carico.

Accusato di interferenza illecita nella vita privata, secondo quanto riferito dalla procura di Treviso l’allenatore avrebbe piazzato una microcamera all’interno dello spogliatoio delle ragazze per spiarne le conversazioni, ma soprattutto per vederle mentre si cambiavano e o si facevano la doccia. La bufera è scoppiata ad aprile quando le giocatrici si sono rese conto del fatto che all’interno di una scatola appoggiata sopra il muretto che delimita le docce nello spogliatoio c’era in realtà una piccola telecamera, denunciando poi il fatto ai Carabinieri.

Venuta a conoscenza della faccenda, la società ha poi licenziato in tronco l’allenatore, sebbene fosse da sempre considerato un professionista stimato e decisamente insospettabile.

Commenti