Rapito un ingegnere italiano in Nigeria

Rapito un cittadino italiano da alcuni uomini armati nello stato del Kwara, in Nigeria. Il rapimento è stato confermato dalla Farnesina.

di Elena Arrisico 31 Maggio 2012 11:04

Un italiano è stato rapito in Nigeria, lo ha reso noto la polizia locale, spiegando di aver immediatamente avviato “un’indagine per liberare l’uomo rapito“. L’uomo è un ingegnere italiano, che stava monitorando un progetto di drenaggio di una strada nel nord del paese, avviato dal governo nigeriano. Mentre il cittadino italiano si trovava sul luogo, è stato portato via da alcuni uomini armati.

Non sono ancora state rese note le generalità dell’uomo, che è stato rapito a Ilorin, capitale dello stato del Kwara. L’uomo lavora per la compagnia edile torinese Borini Prono, che opera in Nigeria dal 1950: “Facciamo ingegneria civile. Ogni informazione potrebbe mettere a rischio l’incolumità del nostro dipendente. Siamo fiduciosi, ma è meglio non esporci troppo“, ha dichiarato l’impresa, che non vuole divulgare né l’identità dell’uomo, né altre notizie.

Il rapimento – per il quale pare non esserci stata ancora nessuna rivendicazione – è avvenuto lunedì, alle 17:30 ora locale. Il ministero degli Esteri ha confermato il rapimento: “Siamo in contatto con la famiglia già da lunedì“, hanno spiegato dalla Farnesina.

Commenti