Tracce Maturità 2012: crisi economica, Montale, scienza e giovani

Le tipologie previste per la prima prova d'italiano sono invece le stesse degli anni precedenti.

di Simona Vitale 20 giugno 2012 9:40

La tanto attesa prima prova scritta dell’esame di Maturità 2012 è in corso questa mattina per i 497.310 gli studenti devono affrontare l’esame. Gli studenti frequentanti le classi quinte sono 473.366, mentre i privatisti sono 23.944. I maturandi saranno esaminati da 12.361 commissioni. La percentuale degli studenti ammessi all’esame di Maturità è del 94,4%, i non ammessi, di conseguenza, rappresentano il 5,6%.

Per la prima volta in assoluto, le tracce della prima prova scritta d’italiano sono state recapitate non più nelle classiche buste sigillate ma tramite web. Una procedura che non solo si rivela più veloce, ma tale da generare un risparmio economico totale di circa 240 mila euro. Il ministro della Pubblica Istruzione Profumo, in diretta al Tg 1, ha “consegnato” alle commissioni delle scuole il codice per aprire il plico telematico e decriptare le tracce della prova di italiano. Il codice è FCM5L YX86Z ZICM6 95NLW XXSU7.

Confermate le tipologie previste per la prima prova: gli studenti hanno potuto dunque scegliere tra l’analisi di un testo letterario, la produzione di un saggio breve o di un articolo di giornale (questi due scelti tra i diversi ambiti di riferimento: storico-politico, socio-economico, artistico-letterario, tecnico-scientifico), il tema di argomento storico o di attualità.

Per quanto riguarda gli argomenti oggetto della priva prova, invece, riscontriamo: Montale, i giovani e la crisi, le responsabilità della scienza e della tecnologia. Un’altra traccia proposta riguarda gli ebrei nella storia. Nel dettaglio, la traccia propone di descrivere lo sterminio degli ebrei programmato e realizzato dai nazisti durante la seconda guerra mondiale. Una traccia di carattere più generale invita invece gli studenti a riflettere sul concetto di  “bene individuale e bene comune”.

“La notte prima degli esami si è chiusa, siete tutti pronti alla partenza, io credo che abbiate fatto un ottimo lavoro. Oggi dovete avere fiducia, passione e futuro per affrontare il primo esame della vostra vita. In bocca al lupo a tutti”, così ha fatto l’in bocca al lupo il ministro Profumo ai maturandi che in questo momento sono concentrati con la testa china sul figlio, in vista di un importante traguardo.

51 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti