Esami di terza media, le femmine più brave dei maschi secondo il Miur

A livello nazionale, fa gli esami il 96% degli studenti, di cui promossa la quasi totalità. Maglia nera, invece, a Sicilia e Sardegna per il numero di ammessi.

di Elisa di Battista 25 Settembre 2012 16:01

Che le ragazze, a scuola, siano spesso più brave dei loro compagni, è luogo comune e, spesso, risultato dell’esperienza personale. A confermarlo, almeno per quanto riguarda le scuole medie, sono persino i dati del Miur, che hanno riportato un’analisi relativa alla situazione degli esaminati alle ultime prove di terza media, con un’indagine che è lo specchio della realtà nazionale.

Le studentesse infatti, rispetto ai ragazzi, hanno raggiunto voti più alti agli esami di terza media, una prova che viene comunque superata dalla quasi totalità degli studenti,secondo i dati del Notiziario pubblicato sul sito del Ministero dell’istruzione.
Gli studenti ammessi all’esame nell’anno scolastico 2011/2012 sono stati il 96,3% contro il 95,9% dell’anno precedente, un dato ch conferma l’aumento del numero di ammessi agli esami di fine ciclo scolastico. Tra gli studenti che sono stati ammessi, a superare la prova è stato il 99,6% dei ragazzi, una percentuale vicina, anche se lievemente inferiore, a quella dell’anno precedente, pari al 99,7%.

Ma con quale voto passano l’esame, gli studenti delle medie? In media il voto è decisamente buono e pari al 7,4, contro il 7,5 dello scorso anno. Gli studenti con maggiori difficoltà a scuola sono quelli di origine straniera, sicuramente complice la difficoltà di una lingua non ancora ben assimilata. Tra le regioni, invece, la maglia nera per quel che riguarda l’ammissione agli esami di terza media va a Sicilia e Sardegna: si parla infatti di una percentuale di ammessi pari appena all’1,8% contro una media nazionale del 3,5%.

Mentre per quanto riguarda il tasso di superamento della prova, i numeri si rendono omogenei a quelli delle altre regioni d’Italia. Altro dato degno di nota: in alcune regioni in cui la percentuale di ammessi all’esame è minore rispetto alla media, si associa un tasso di promossi maggiore. È questo il caso del Friuli e della Liguria, dove si ha una più forte selezione in fase di ammissione dei ragazzi.

Commenti