La Sicilia abolisce le province

Saranno sostituite da liberi consorzi di comuni, i cui componenti saranno scelti dai sindaci. Sospese le elezioni previste in precedenza per il 26 - 27 maggio.

di Simona Vitale 20 marzo 2013 15:55

L’assemblea regionale siciliana ha approvato il disegno di legge che abolisce le Province regionali, sospendendo le elezioni inizialmente fissate per il 26 e il 27 maggio.

Gli enti saranno commissariati ed entro il 31 dicembre dovranno essere sostituiti, con delibera di una nuova legge, da liberi consorzi di comuni, i cui componenti saranno indicati dai sindaci.

Con voto segreto, al maxi-emendamento proposto da Pd, Udc e Lista Crocetta, hanno dato parere favorevole 53 deputati contro 28 no. Fondamentale il voto dei 15 deputati del Movimento 5 Stelle, ringraziati da Rosario Crocetta.

56 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti