La Giornata Mondiale della Ricerca sul Cancro

L'11/11/11 è stata la data scelta dall'Airc per la Giornata mondiale per la Ricerca sul Cancro. Una data significativa come lo è pure l'obiettivo dell'evento: trovare finanziamenti per arrivare a cure sempre più capaci di eliminare questa terribile patologia.

di Vincenzo Avagnale 11 Novembre 2011 12:26

L’11 novembre del 2011, ossia oggi, è la nuova Giornata per la Ricerca sul Cacro che l’AIRC ha destinato per la sensibilizzazione ed il reperimento di fondi da destinare agli studi medici e scientifici. L’anno scorso c’è stata una partecipazione inimmaginabile ed anche inaspettata, che ha permesso di aumentare molto la percezione e la dimensione del problema, ma soprattutto di reperire molti milioni di euro.

Infatti è proprio questo l’obiettivo delle Giornate per la Ricerca, che permettono di raccogliere aiuti finanziari per ricercatori, spesso sottopagati ed a progetto nonostante lavorino per scoperte del bene comune imprescindibili dal progresso e dalla civiltà moderna. Spesso si sente che i ricercatori emegrino, la cosi detta “fuga di cervelli“, fatto che il Ministero della Salute minimizza “è normale per uno scienziato emigrare“, ma la verità è che l’Italia spende troppo poco rispetto agli altri grandi paesi del mondo per sua ricerca scientifica, anche se questa serve a salvare vite umane.

Nonostante ciò la guerra contro il cancro compie passi da gigante ogni anno, trovandosi però di fronte a difficoltà sempre più grandi man mano che emergono nuovi elementi. Difficoltà legate in gran parte alla genetica. Ad esempio: esiste solo 1 tipo di cancro del seno oppure dei polmoni; tuttavia ne esistono diverse versioni a seconda delle differenze del Dna individuale.

Le principali vittorie conseguite in questi anni sono ad esempio la scoperta delle interazioni tra un tumore e l’ambiente, che permette di prevenire e sconfiggerne parecchi. Ma anche uno studio più approfondito sul sistema immunitario e sulle caratteristiche metaboliche di ciascuno, che ci permette di capire in che direzione muoversi. C’è il fronte, sempre eticamente caldo, delle cellule staminali… insomma: ci sono tante cose da approfondire e sperimentare per salvare altre persone, per cui oggi tutti nelle piazze per partecipare, ognuno nelle proprie possibilità, alla Giornata Mondiale per la Ricerca sul Cancro.

Tags: cancro · ricerca
Commenti