La casta dei politici costa 9,1 miliardi di euro l’anno

Secondo lo studio della Confcommercio, le spese potrebbero essere subito abbattute di un terzo. Si risparmierebbero oltre 3 miliardi di euro.

di Gianni Monaco 30 Ottobre 2011 17:01

Non fanno altro che chiedere sacrifici ai lavoratori e ai pensionati italiani, eppure se qualche piccolo sforzo lo facessero loro, i politici, la situazione finanziaria ed economica del nostro paese migliorerebbe da subito. La Confcommercio ha calcolato quanto parlamentari, ministri, governatori e amministratori locali locali pesano sul bilancio dello Stato. Le cifre emerse dallo studio sono davvero impressionanti. La casta dei politici, ogni anno, ci costa 9,1 miliardi di euro. La cifra non comprende solo gli stipendi, ma anche i costi gestionali, il finanziamento ai partito, i contributi ai giornali di partito ecc. Fatti i conti, la politica costa a ogni cittadino 152 euro.

Per l’associazione che riunisce i commercianti, la somma spesa per la macchina del potere potrebbe essere ridotta di almeno un terzo. In tal modo, si risparmierebbe circa 3 miliardi di euro ogni anno. Nel nostro paese, a vivere di politica, sono oltre 150mila persone. Se anche il loro numero fossero ridotto, il risparmio per lo Stato sarebbe enorme. Eppure a fare i sacrifici non devono essere loro, ma sempre e soltanto i comuni mortali. Qualcuno, così, ha deciso di vendicarsi. Un commerciante ha fatto pagare a un deputato del Pd 100 euro per una pizza.

Tags: casta · euro · pd · politica
Commenti