Infermiera con TBC contagia una bimba. A rischio 1000 neonati

di Gioia Bò 18 Agosto 2011 15:48

E’ incredibile che certi episodi possano verificarsi nel ventunesimo secolo, in un Paese evoluto come l’Italia, in un nosocomio all’avanguardia come il Policlinico Gemelli di Roma. Eppure accade che un’infermiera del reparto neonatale si ammali di TBC, contagi una bimba di cinque mesi e metta in pericolo la salute di un migliaio di bambini.

Il fattaccio si è scoperto in seguito al ricovero della bimba al Bambino Gesù. Le analisi hanno portato alla luce il contagio e da lì si è risaliti all’infermiera che prestava servizio al nido del Gemelli.

La bimba ora sta bene e non è assolutamente in pericolo, ma almeno un migliaio di bimbi potrebbe essere stato contagiato nei mesi scorsi, quando l’infermiera prestava servizio nell’ospedale romano. I medici del Bambino Gesù non creano allarmismi e invitano alla calma i genitori dei bimbi nati nei mesi scorsi al Policlinico Gemelli, ma è chiaro che una situazione del genere è inaccettabile in un paese progredito come il nostro.

Commenti