Bambina ustionata da un solvente per togliere un cerotto

L'operazione era semplice, addirittura inoffensiva, bisognava togliere solo la traccia lasciata da un cerotto, ma per qualche motivo è finita in tragedia e la bambina rischia danni invalidanti secondo l'avvocato assunto dalla famiglia.

di Vincenzo Avagnale 1 Novembre 2011 10:32

La bimba aveva subito un necessario intervento all’intestino, che fortunatamente era andato bene, ma quando poi all’ospedale Sant’Orsola Malpighi di Bologna è stato applicato un solvente per togliere alla piccola i segni di un cerotto la situazione si è evoluta al peggio. Ustioni gravissime e sebbene i soccorsi siano stati immediati ci potrebbero essere dei danni permanenti che la bambina si porterà dietro per il resto della sua vita.

I fatti risalgono ormai a marzo e giugno, adesso però i genitori, dopo l’attesa per le indagini esterne e le cure alla figlia, hanno assunto l’avvocato Cristiano Basile ed hanno sporto querela ai carabinieri per lesioni colpose, nonché avviato una causa civile per il risarcimento dei danni.

Secondo i genitori a causare l’ustione sarebbe stato il liquido che l’infermiera ha usato per togliere i segni di un cerotto che un’infermiera avrebbe fatto colare sul vestitino della piccola e che gli è poi rimasto addosso per l’intera notte, nonostante le insistenze della madre per cambiarla, operazione del tutto lecita e per cui non si perdono che pochi minuti. La bambina era già stata operata in chirurgia pediatrica nel policlinico per una patologia all’intestino. L’incidente sarebbe avvenuto due giorni dopo l’intervento, che era fortunatamente riuscito perfettamente.

Il pigiama in questione sarebbe stato tolto solo il giorno dopo, quando la bimba presentava ormai una larga e grave ustione: “restano postumi invalidanti e per molti anni non potrà esporsi al sole” ha detto il legale, che ha spiegato come la cicatrice derivante da questa inefficienza imperdonabile sarà difficilmente correggibile anche con il laser.

L‘ospedale Sant’Orsola ha fatto sapere di non voler commentare questa triste vicenda, almeno non finché saranno in corso delle indagini; tuttavia il policlinico si è detto disponibile a collaborare, mentre attendono l’esita dell’inchiesta auspicando che venga fatta chiarezza ed eventuali colpevoli paghino il giusto.

Tags: bambina
Commenti