Il pasticcere che nega la torta ai gay

Aaron Klein rischia ora di dover pagare una multa di 50mila dollari per il suo rifiuto motivato dall'essere cristiano e praticante i dettami della Bibbia.

di Simona Vitale 8 Febbraio 2013 17:34

Una discriminazione sessuale avente uno sfondo dolciario? Si può. Accade negli Usa, precisamente in Oregon, dove Aaron Klein, un pasticcere cattolico, si è rifiutato di preparare una torta di nozze a due donne, perché gay. La coppia ha ora denunciato il fatto ed il pasticciere dovrà pertanto difendersi. Nel frattempo Klein ha fatto sapere: “Sono cristiano e credo che, come dice la Bibbia, il matrimonio sia quello tra un uomo e una donna. Non penso di dover essere punito per questo”.

Le donne invece hanno dato una versione completamente differente dei fatti, sostenendo che l’uomo sia stato alquanto offensivo nei loro confronti e che le abbia appellate come “abominio agli occhi del Signore”, finendo per asserire: “Il vostro denaro non è uguale a quello degli altri”. Il pasticciere rischia ora di dover pagare una multa di 50mila dollari.

Commenti