Giacomelli penalizza l’Inter, intanto per la Juventus è fuga

L'Inter di Conte non vince più in campionato e la Juventus è in fuga, ma quanti errori di Giacomelli nel match di Lecce.

di Maria Apicella 20 Gennaio 2020 11:51

In due partite la Juventus è riuscita a mandare l’Inter a – 4 punti dalla vetta della classifica, merito di due vittorie su due da parte dei bianconeri e di due pareggi da parte dei nerazzurri.

Tutto sommato però c’è qualcosa da rivedere, in termini di arbitraggio, nel match che si è disputato al Via del Mare tra Lecce ed Inter, dove l’arbitro Giacomelli si è mostrato un bel po’ in confusione e senza dubbio ha penalizzato i nerazzurri. Il gol di Lukaku sembrava essere assolutamente regolare, l’attaccante dell’Inter non ha fatto nulla per caricare il portiere avversario, ma alla fine si è deciso di non concedere il vantaggio ai nerazzurri.

Giacomelli spaseato, due errori assolutamente incredibili

L’episodio più controverso però capita praticamente nella prima metà del primo tempo, quando Donati fa un’entrata killer su Barella, il VAR invita Giacomelli a rivedere l’azione, ma l’arbitro mantiene la semplice ammonizione per terzino del Lecce. In questo caso invece il rosso era sacrosanto, seppur non volontario, lo scontro è stato molto duro, con il piede a martello e stava rischiando seriamente di far del male al calciatore avversario. Ciò però che ha lasciato alquanto perplessi è l’aver fischiato un rigore per il Lecce, proprio allo scadere del primo tempo, mentre Giacomelli era praticamente caduto a terra. In questo caso il VAR ha richiamato l’arbitro che aveva commesso un errore grossolano ed infatti è ritornato sui propri passi, non concedendo il rigore al Lecce.

Conte a -4 da Sarri, la Juventus è in fuga

Una partita sicuramente non facile per l’Inter di Antonio Conte che, ha avuto le sue occasioni, ma poi non è stata in grado di mantenere il vantaggio raggiunto con grande fatica, grazie senza dubbio anche al buon gioco dimostrato dal Lecce di Liverani. Ora l’Inter si ritrova a -4 punti dalla Juventus e potenzialmente potrebbe essere catapultata anche al terzo posto, visto come la Lazio abbia una partita in meno. Periodo complicato per i nerazzurri che attendono qualche forza fresca dal mercato, ma al momento le trattative sono sempre in stallo. Chi sorride è invece la Juventus che, pur ritrovandosi a volte in difficoltà, riesce a sopperire le mancanze di gioco con i fuoriclasse e nelle ultime partite il trascinatore assoluto è stato Cristiano Ronaldo. Difficile a questo punto che la Juventus abbandoni il primo posto in classifica, ora sarà davvero complicato per le avversarie contrastare la corazzata bianconera.

Commenti