Gestione rifiuti, Raphael Rossi cacciato da Napoli e richiamato da Foggia

Il manager era stato allontanato dal capoluogo campano dal Sindaco De Magistris dopo pochi mesi di lavoro. A richiamarlo al lavoro Gianni Mongelli, sostenuto da Pd e Udc.

di Gianni Monaco 24 Gennaio 2012 9:50

Non resterà disoccupato Raphael Rossi. L’esperto di gestione di rifiuti, sollevato dall’incarico dal Sindaco di Napoli De Magistris dopo pochi mesi, lavorerà per il comune di Foggia. Lo ha chiamato a suo fiano Gianni Mongelli, sostenuto da Pd e Udc. L’obiettivo del primo cittadino di Foggia è quello di “uscire finalmente dall’emergenza rifiuti”.

Rossi aveva chiuso la sua esperienza in Campania tra le polemiche lo scorso 31 dicembre. E pensare che era stato considerato uno degli uomini simbolo della “rivoluzione” napoletana. Per Mongello il tecnico ha sempre fatto bene ovunque ha lavorato, da Torino a Napoli.  “Rossi ha costruito un modello di rara efficienza – ha detto il Sindaco – per cui sono certo che abbia il cuore e la testa necessari a mettere ordine in un contesto dalle molteplici e complesse implicazioni di ordine civico e legale”.

“Le difficoltà di Foggia le ho conosciute leggendo le cronache così come ho avuto modo di sapere che ci sono anche assett strategici di grande rilievo sotto il profilo dell’impiantistica – ha commentato il manager. – Ciò mi induce ad essere fiducioso sulle possibilità di portare a termine il compito con successo”.

Commenti