Caso Savile, arrestato il comico tv Freddie Starr

Secondo arresto legato alle indagini che scuotono la BBC e il Regno Unito: dopo il cantante pop Gary Glitter, arrestato anche il comico Freddie Star.

di Roberta Mazzacane 2 Novembre 2012 12:57

L’Inghilterra è sotto shock per i risvolti sempre più inquietanti legati alle indagini sui casi di pedofilia che coinvolgono alcuni volti noti che lavoravano per l’emittente BBC tra gli anni ’70 e ’80. Il caso al centro delle indagini riguarda Jimmy Savile, volto noto del piccolo schermo degli anni ’70 e ’80, che è sospettato di aver commesso,  per circa 40 anni, centinaia di abusi su giovani donne.

Pratt, portiere di un ospedale di Leeds, ha raccontato alla Bbc che all’epoca dei fatti il presentatore Jimmy Savile, spesse volte di notte si presentava con delle ragazzine, ammaliate dalla star e “un po’ ingenue” chiedendo le chiavi delle stanze delle infermiere, chiavi che restituiva verso le 5 di mattina. Il portiere ha aggiunto: “Andava dai ragazzi nell’ufficio, i quali gli dicevano ecco le chiavi Jim, non dimenticare di restituirle. Prendeva le chiavi (…) e le due ragazzine lo seguivano fino al quartiere delle infermiere“.

Savile era impegnato in numerose opere di beneficenza, conquistandosi anche il titolo di “Sir” da parte della Regina Elisabetta II per le sue azioni ed era molto conosciuto nell’ospedale di Leeds, visto che aveva lavorato per raccogliere fondi a favore dell’istituto.

L’ospedale sta aiutando gli inquirenti nelle indagini sui presunti abusi, sottolineando che all’epoca non è stata sporta alcuna denuncia contro Savile, quando lavorava nell’edificio.

Il dipartimento della Sanità sta indagando sulle azioni di Savile in questo e altri due ospedali nel sud dell’Inghilterra, mentre finora Scotland Yard ha già registrato 300 vittime potenziali.

Lo scandalo che sta coinvolgendo la Bbc, che avrebbe chiuso gli occhi di fronte alle aggressioni del presentatore, ha fatto aprire anche due inchieste interne all’emittente, per fare luce sul comportamento della sua star.

Pochi giorni fa era stato arrestato anche il cantante pop Gary Glitter, poi liberato su cauzione. Ora il terzo arresto di una star: Freddie Starr, comico e cantante, accusato di essere “complice” del dj-presentatore Jimmy Savile, morto un anno fa all’età di 84 anni, nelle sue molestie pedofile. Il comico televisivo di 69 anni, sospettato anche lui di crimini a sfondo sessuale, nega tutto.

Per ora la polizia si è limitata a dire che l’arresto “rientra nell’inchiesta che abbiamo definito ‘Saville ed altri'”. Contro di lui ci sono già le accuse di una donna che, durante un documentario di Itv che ha fatto esplodere lo scandalo, aveva dichiarato che era stata molestata all’età di 14 da Starr, in un camerino della Bbc durante lo show Clunk Click di Jimmy Savile, nel 1974.

Per tutti gli indagati l’accusa è di pedofilia. Scotland Yard su indagando su oltre 300 accuse di violenze sessuale e si prevedono altri probabili arresti.

Commenti