Barista fa pagare 26 euro per 3 cappuccini e 3 brioches: scatta la multa di 1000 euro

Un barista di Pisa ha fatto pagare ad un turista spagnolo, con famiglia al seguito, 3 cornetti e 3 cappuccini a 26 euro. L'uomo ha denunciato l'episodio ai vigili urbani che hanno sanzionato il barista, non nuovo ad episodi del genere, con una multa da 1000 euro.

di Simona Vitale 23 Gennaio 2012 10:43

La decisamente cattiva e, in fondo poco furba, abitudine di applicare da parte degli esercenti italiani tariffe gonfiate nell’offrire servizi e prodotti a turisti stranieri, è stavolta costata davvero cara ad un barista di Pisa. L’uomo, infatti, ha battuto per un turista spagnolo, con moglie e figlio al seguito, uno scontrino da 26 euro per 3 cappuccini e 3 brioches. Il turista ha pagato il suo conto senza dire nulla ma, una volta fuori dal bar, ha provveduto a denunciare quello che secondo lui sembrava un conto spropositato ai vigili urbani, che hanno elevato una multa di 1000 euro al gestore del bar per non avere esposto il tariffario.

Difatti il turista, quando gli è stato presentato il conto di 25 euro e 80 centesimi, ha pagato senza dire una parola. Il bar incriminato si trova nei pressi della stazione ferroviaria di Pisa e, a quanto sembra, il gestore non sarebbe nuovo ad episodi del genere. Il malcapitato cliente spagnolo ha così consegnato lo scontrino certificante l’avvenuto pagamento all’interno del bar ai vigili urbani, i quali, recatisi al bar, hanno effettivamente verificato l’assenza di un cartelloni con i prezzi visibili al pubblico. Ed è per questo che è scattata la sanzione di 1000 euro per il barista che probabilmente, d’ora in poi, valuterà bene se conviene cercare o meno di fare il furbo.

Commenti