Astronomia, le Perseidi e la doppia Luna nuova di agosto 

Dalle lecrime di San Lorenzo alla doppia Luna nuova del mese: tutti gli appuntamenti del mese di agosto

di fabiana 4 Agosto 2019 8:00

Il mese di agosto sarà ricco di appuntamenti per gli appassionati di astronomia: cresce l’attesa per le Perseidi, le famose lacrime di San Lorenzo del 10 agosto, ma non solo. Il mese di agosto offre tante imperiali occasioni di ammirare il cielo con una inedita doppia Luna nuova che potrebbe disturbare la visibilità dei fenomeni proprio a causa della sua luminosità.

La Luna 

Doppio appuntamenti inedito con la Luna nuova nel mese di agosto. Il 1 agosto c’è stata la prima Luna Nuova del mese,  il 7 agosto è previsto il Primo Quarto, il 15 agosto ci sarà la Luna Piena dando spettacolo a Ferragosto e il 23 agosto è previsto l’Ultimo Quarto. La seconda Luna Nuova del mese ci sarà il 30 agosto. 

Le Perseidi

Sono tutte figlie della Cometa 109P/Swift-Tuttle: le Perseidi rappresentano di certo lo spettacolo più atteso da astrofili e appassionati nel mese di agosto. Il picco dello sciame di stelle cadenti sarà nella notte tra il 12 e il 13 agosto e negli stessi giorni la Luna sarà piena andando in qualche modo a diminuire la capacità di osservazione delle stelle. Ma sarà anche possibile ammirare le stelle cadenti nelle serate dell’11, 12, 13 e 14. L’osservazione delle stelle cadenti è migliore dalla mezzanotte all’alba quando la luce della Luna si affievolisce e il cielo è più scuro. Non si tratta esattamente di stelle cadenti, ma dei residui dello sciame della cometa che entrando nell’orbita terrestre si disintegrano offrendo lo spettacolo della stella cadente.

I pianeti

Tanti i pianeti che sarà possibile osservare nel corso del mese: dal 5 del mese sarà possibile osservare Mercurio che all’inizio si trova nel Gemelli, si sposterà nel Cancro e poi nel Leone.

Giove resterà visibile a nord-est di Antares per la prima parte del mese e il 9 sarà congiunto alla Luna mentre Saturno sarà nella costellazione del Sagittario per quasi tutta la notte e sarà congiunto alla Luna il 12 agosto. 

Venere sarà inosservabile per tutto il mese così come Marte, troppo vicino al Sole. 

Sarà possibile vedere Urano con l’aiuto di telescopi, per gran parte della notte mentre sarà possibile osservare Nettuno con un telescopio o binocolo, dal tramonto fino alle prime luci dell’alba. 

photo credits | think stock

Commenti