Astronomia, arrivano le Notti dei giganti

Tutto pronto per le osservazione di Giove e Saturno il 12 e il 13 luglio

di fabiana 12 Luglio 2019 16:00

Tutto pronto per le Notti dei giganti, le iniziative promosse e organizzate dall’Unione Astrofili Italiani (Uai) che si svolgeranno il 12 e 13 luglio con tantissimi eventi dislocati in tutta Italia. Obiettivo delle serate è l’osservazione dei giganti gassosi del Sistema Solare, Giove e Saturno. 

Gli esperti dell’Uai spiegano che nel corso delle due serate sarà possibile approfondire la conoscenza di Giove e Saturno: i due pianeti giganti del sonoro sistema solare infatti nelle sere di luglio appaiono perfettamente visibile e daranno spettacolo. Sarà infatti possibile osservare Saturno in opposizione, cioè nella posizione opposta a quella del Sole e Giove in congiunzione con la Luna nella costellazione dell’Ofiuco. 

Saturno ha già offerto il meglio di sé in occasione della notte del 9 luglio quando ha raggiunto la minima distanza dalla Terra, pari a 1 miliardo e 351 milioni di chilometri raggiungendo anche il massimo della sua luminosità. 

È stato possibile osservare i magnifici anelli che circondano il pianeta anche con un buon binocolo o un piccolo telescopio. 

Nel corso delle notti del 12 e del 13 luglio, Saturno sorgerà quando tramonta il Sole, e potrà essere ammirato tutta la notte: sarà possibile identificarlo sull’orizzonte orientale, tra le stelle della costellazione del Sagittario mentre nelle ore centrali della notte Saturno tenderà a spostarsi verso Sud. Giove culminerà a Sud nel corso delle prime ore della notte e poi comincerà a spostarsi lentamente nello Scorpione accanto alla stella Antares. 

Spazio anche all’osservazione di  Plutone, che sarà in opposizione a Saturno il 14 luglio e visibile nella stessa area del cielo, fra le stelle del Sagittario. In questo caso saranno necessari dei telescopi più potenti, ma sempre legati all’astronomia amatoriale. 

Commenti