Arriva l’iPhone 5, il 4 ottobre la data designata!

di Vincenzo Avagnale 22 Settembre 2011 9:44

Indiscrezioni a non finire e panico da attesa per il nuovo iPhone 5. I fanatici dei prodotti Apple scalpitano e viene fuori la data del 4 ottobre per l’uscita del nuovo nato del marchio produttore di smartphone più famoso ed apprezzato.

I rumors dunque si rincorrono ed è quindi davvero incerto se il 4 ottobre sarà davvero la data prescelta. Tutti attendono la presentazione, che come molti dimenticano non sarà fatta da Steve Jobs, ormai ritiratosi a vita privata, ma dal suo sostituto Tim Cook. Il nuovo leader Apple dovrà quindi essere all’altezza delle aspettative non solo per quanto riguarda le nuove funzionalità ed innovazioni dell’iPhone 5, ma anche delle presentazioni passate di Jobs.

La società di Cupertino riparte da un keynote differente per superare l’erà post-Jobs. I presupposti per ripartire meglio di prima ci sono; infatti dopo il repentino calo delle azioni dovuto all’abbandono dello storico fondatore le azione sono tornate in salita ed hanno superato la soglia dei 410 dollari! Adesso con l’annuncio dell’Iphone 5 impazza il toto-novità. Secondo fonti Apple le caratteristiche principali saranno: uno schermo più ampio ed un processore dual core come nell’iPad. A battesimo anche l’iOS 5, con il relativo iCloud, e questa è la parte che impatterà anche gli attuali possessori dello smartphone.

In arrivo anche il modello entry chiamato “4S”, che avrà caratteristiche leggermente inferiori ed un desigh simile a quello attuale. Sarà battaglia con Samsung. L’illustre testata del Financial Times sostiene che l’azienda di Seul stia pensando di bloccare le vendite del 5 puntando sulla contestazione di alcuni brevetti. Insomma in amore ed in guerra tutto è lecito e la guerra fra i giganti dell’hi-tech non si fa certo scrupoli ad iniziare querelle legali.

Apple non commenta direttamente queste insinuazioni e si dice tranquilla sulla propria supremazia tecnologica, che secondo il portavoce Apple: “nasce dalla nostra capacità di ricerca ed innovazione, non certo dallo spionaggio industriale.”

Commenti