5 incredibili “opere d’arte” che sono state effettivamente vendute

Sebbene strane e decisamente incomprensibili, tali oggetti sono stati considerati degli autentici pezzi d'arte. Scopriamoli insieme.

di Simona Vitale 20 Novembre 2013 10:52

Da una fotografia costata 4 milioni di dollari a dei cubetti di spazzature, alcune cose decisamente bizzarre sono state acquistate come vere e proprie opere d’arte e a prezzi decisamente elevati.

Diamo insieme un’occhiata, dunque, a queste incredibili “opere d’arte” che sono state vendute nel corso degli anni come ci suggerisce Oddee.com.

1. Cubetti di spazzatura di New York venduti a 50 dollari ognuno

http://nycgarbage.com/original-nyc-garbage-cubes/#itemId=5045b27ce4b08d72711f295f

Chiunque può acquistare un souvenir di New York City , ma dal 2001 si può possedere un altro importante artefatto della città: la sua immondizia. L’artista Justin Gignac ha iniziato a vendere spazzatura di New York dopo che i suoi collaboratori hanno sminuito l’importanza del packaging design. Gignac ha deciso di mostrare loro come un persuasivo e buon design di imballaggio può influire in una decisione di acquisto. I cubetti inizialmente erano venduti per 10 dollari, ma Gignac ha presto alzato il prezzo a 25 dollari, quando la gente ha iniziato percepire i contenitori come souvenir di New York. Quando ha alzato il prezzo tra i 50 e i 100 dollari, la gente ha cominciato a percepire i quadrati di spazzatura come arte. Gignac ha anche prodotto una serie di cubi più costosi in edizione speciale che includono l’immondizia dell’Inaugurazione di Obama e il giorno di apertura allo Yankee Stadium. Rifiuti scartati da eventi che si verificano una sola volta ottengono una seconda vita in questi cubi di marca, diventando preziosi artefatti di un evento che non accadrà mai più.

2. “Il mio letto” , (letto dell’artista coperto con lenzuola sporche) venduto per 150.000 dollari

http://en.wikipedia.org/wiki/My_Bed

Il mio letto è opera dell’artista inglese Tracey Emin. Creato nel 1998, è stato esposto alla Tate Gallery nel 1999 come una delle opere selezionate per il Turner Prize. Si trattava del suo letto con gli oggetti da letto in uno stato di abietta ed ha guadagnato l’attenzione dei media, in particolare per il fatto che le lenzuola erano macchiate di secrezioni corporee e il pavimento aveva elementi della stanza dell’artista (ad esempio preservativi, un paio di mutandine con macchie di periodo mestruale, e oggetti di uso quotidiano, tra cui un paio di pantofole). Il letto è stato presentato nello stato stato in cui Emin ha sostenuto che fosse quando ha detto di aver tentato il suicidio a causa delle sue difficoltà relazionali. My Bed è stato acquistato da Charles Saatchi per 150.000 sterline ed è stato parte della prima mostra quando la Saatchi Gallery ha aperto la sua nuova sede a County Hall, Londra . Saatchiha anche installato il letto in una delle stanze delle sua casa.

Commenti