Australian Open 2017, vince Serena Williams

La Williams conquista il suo settimo Australian Open battendo la sorella in due set. Domani la finale da sogno Federer-Nadal.

di fabiana 28 gennaio 2017 14:00
serena williams, australian open

Serena Williams vince il suo settimo Australian Open e batte in finale la sorella Venus Williams sul cemento della Rod Laver Arena di Melbourne.

serena williams, australian open

A Serena è stata sufficiente 1ora 20 minuti per rifilare la sorella un doppio 6-4 e conquistare di nuovo il titolo di numero 1 del ranking mondiale WTA relegando al secondo posto la tedesca Angelique Kerber. 

Per Serena Williams, 35 anni, si tratta di un nuovo record personale: con il suo settimo Australian Open, il primo torneo dell’anno del Grande Slam, conquista 23 tornei dello Slam arrivando a superare anche Steffi Graff a quota 22.

Tornata la più forte tennista del mondo, Serena ha eliminato nel corso del torneo che l’ha incoronata regina, ha eliminato Belinda Bencic, Lucie Šafářová, Nicole Gibbs, Barbora Strýcová, Johanna Konta, Mirjana Lučić-Baroni per poi imporsi anche sulla sorella.

Venus ha vinto molto meno della sorella, ma le due Williams giocano spesso in doppio insieme: il bilancio complessivo delle sfide tra le due sorelle cominciato nel 1998 proprio agli Australian Open è però nettamente favorevole a Serena che ha conquistato 17 vittorie contro le 11 della sorella. Di queste 28 sfide, 20 sono state finali Slam.

E dopo la vittoria di Serena Williams, occhi puntati sulla finale maschile che si giocherà domenica 29 gennaio sul cemento della Rod Laver Arena di Melbourne con una nuova epica sfida fra Roger Federer e Rafa Nadal. 

Nadal ha conquistato l’accesso in finale contro lo svizzero battendo Grigor Dimitrov in cinque set, con il punteggio di 6-3, 5-7, 7-6, 6-7, 6-4 in quattro ore 58′ di gioco e spera di poter bissare la vittoria del 2009 agli Australian Open quando ha battuto al quinto set Federer.

Di certo sarà una finale da sogno.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti