5 incredibili opere d’arte perse per sempre

Alcuni dei più grandi capolavori artistici della storia irrimediabilmente sottratti alla vista dell'umanità.

di Simona Vitale 1 agosto 2013 12:51

Un’opera d’arte è considerata persa quando fonti credibili, come quelle identificabili nei lavori degli storici e degli antichi studiosi, dimostrano che una volta essa esisteva, ma il pezzo è stato distrutto o semplicemente non può essere trovato in collezioni private o musei. Un’opera d’arte può essere stata persa per una serie di motivi, dalle inondazioni agli incendi nel corso di una guerra, solo per citarne un paio.

Grazie a Oddee.com, scopriamo insieme alcuni dei capolavori artistici che l’umanità ha irrimediabilmente perso per sempre.

1. Il colosso di Rodi: perso in un terremoto

http://en.wikipedia.org/wiki/Colossus_of_Rhodes

http://en.wikipedia.org/wiki/Colossus_of_Rhodes

Il Colosso di Rodi era un’enorme statua del Titano greco Helios, personificazione del sole, che fu costruito nella città greca di Rodi da parte di Chares di Lindos tra il 292 e il 280 A.C. Questa massiccia statua, alta quasi un centinaio di metri, era poggiata su un piedistallo di marmo  di una cinquantina di metri. Siffatto capolavoro è considerato una delle Sette Meraviglie del Mondo Antico. L’impressionante colosso di bronzo ha necessitato di più di dodici anni per essere costruito e si è trovato di fronte alla città di Rodi per oltre 56 anni prima che un terremoto, colpendo la città, frantumasse la  statua in centinaia di pezzi, che lì hanno giaciuto per secoli.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti