Vaccino Coronavirus, ecco quando potrà essere disponibile

Arrivano notizie positive da Oxford, Università che al momento è stata l'unica ad arrivare alla terza fase di sperimentazione per il vaccino contro il Coronavirus.

di Maria Barison 22 Luglio 2020 10:26

Si parla con insistenza della seconda ondata di Coronavirus in arrivo in diversi Paesi, inclusa anche l’Italia, con i mesi di ottobre e novembre che saranno i più delicati da questo punto di vista, ma nel frattempo sembra proprio che il vaccino sia già in una fase importante della sperimentazione.

Buone notizie arrivano dall’Università di Oxford che al momento ha sviluppato il primo vaccino Coronavirus ad arrivare alla fase 3 della sperimentazione ed è quello che l’Italia ha già provveduto a prenotare 30 milioni di dosi. Il nostro Paese è tra l’altro coinvolto in prima linea con questo nuovo vaccino studiato all’Università di Oxford, vista insomma la collaborazione della Irbm di Pomezia.

Primo vaccino Coronavirus ad arrivare alla fase 3

Parliamo quindi della prima sperimentazione che è giunta ad una fase 3, il che significa che manca davvero poco per poter arrivare alla fine di questo percorso e garantire finalmente lo sviluppo di un vaccino contro questo Coronavirus. Non si tratta però ovviamente della prima ricerca scientifica volta a debellare questo virus, infatti anche Cina, Russia e USA stanno lavorando da tempo per poter arrivare alla giusta soluzione. Per ora però Oxford sembra aver fatto prima delle altre e dopo un lungo processo diviso a tappe, ora sembra essere alquanto vicina la fine.

Le tappe della sperimentazione del vaccino Coronavirus

La prima fase di sperimentazione di questo vaccino Coronavirus è partita già ad aprile e sono stati coinvolti 1077 adulti di circa 35 anni ed i primi risultati sono arrivati a luglio, confermando come questo vaccino sperimentale abbia indotto una forte risposta immunitaria e anticorpale fino al 56/mo giorno della sperimentazione.

Con una singola dose si sono praticamente quadruplicati gli anticorpi contro il Covid-19 dopo un mese dall’inizio della sperimentazione. Nella fase due sono state coinvolte 10200 persone tra i 56 ed i 70 anni, anche gli over ed i bambini tra i 5 ed i 12 anni. A fine giugno si è entrati nella fase 3 coinvolgendo 30-40 mila soggetti di tutte le età. Bisogna ora attendere settembre per capire i risultati di questa terza fase, con la quarta si arriverà invece all’approvazione del vaccino. Se i risultati di questa terza fase saranno positivi, già entro la fine dell’anno si inizierà a distribuire in tutto il mondo il vaccino Coronavirus.

Commenti