Una donna viene risarcita 4$ per la guerra in Corea

Il risarcimento alla donna che aveva perso il fratello durante la guerra sembra un po' scarsino, il presidente della Corea si è detto d'accordo e se è scagliato contro una burocrazia poco vicina alla gente.

di Vincenzo Avagnale 18 Ottobre 2011 17:10

Durante la guerra che ha spaccato in due il paese fra il 1950 ed il 1053 la donna aveva perso il fratello, mentre la madre era rimasta affetta di demenza e quindi invalida. Secondo la legge meritava un risarcimento, con i dovuti calcoli, gli interessi e tasse… le spattano 5000 won (la moneta coreana): ossia 4 dollari americani!

Aveva solo due anni quando i combattimenti di quella guerra le hanno sconvolto la vita e due delle persone più importanti della sua vita venivano o uccise o rese permanentemente invalide, ma lei ha potuto continuare a vivere ed oggi ha 61 anni.

Il ministero della difesa è molto imbarazzato per il misero risarcimento, che tra l’altro arriva dopo 59 anni dalla fine della guerra ed il presidente della Commissione anti-corruzione e per i diritti civili ha definito la decisione “incomprensibile” ed ha esortato il governo ad intervenire, trovando subito pronto ad intervenire il premier Lee Myung-bak, che si è scagliato contro l’ingiusto risarcimento e promettendo un immediato intervento legislativo.

Il dipartimento dei patrioti e dei veterani ha protestato ufficialmente al ministero per questa cifre ridicola e l’ha esortato a sospendere la faccenda fino a che il parlamento non si pronunci al riguardo.

Commenti