Scossa di terremoto a l’Aquila. 3.2 della scala Richter

Tanta paura, ma non sono stati segnalati danni a persone o cose. I social network presi d'assalto per lo scambio di informazioni in tempo reale.

di Stefania Calabrese 17 Novembre 2012 10:21

Nuove scosse di terremoto nell’aquilano, avvertite nella notte fra venerdì 16 e sabato 17. Il primo sisma, di magnitudo 3,2, si è verificato poco dopo la mezzanotte, precisamente alle 00.11; la seconda scossa, meno potente, è stata registrata alle 5.20 del mattino e aveva magnitudo 2.2.
Il terremoto, secondo i rilievi dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), aveva il suo epicentro nell’area dei Comuni di Barete, L’Aquila e Pizzoli: il punto esatto è stato individuato ad Arischia, frazione di L’Aquila. Le scosse sono state avvertite distintamente dalla popolazione del luogo, in particolare la prima, che ha suscitato paura e costretto molti cittadini a riversarsi nelle strade. Numerose sono state anche le chiamate ai Vigili del Fuoco e alle forze dell’ordine, per avere maggiori informazioni sull’epicentro e sapere come comportarsi.
La seconda scossa aveva invece epicentro in prossimità dei comuni di Fossa, L’Aquila, Lucoli, Ocre e Rocca di Cambio, con un ipocentro di 9 km.
Al momento non risultano danni a persone o cose.

Commenti