L’uomo che tenta di affogare la moglie nella ciotola del cane

Richard Watson è stato accusato di tentato omicidio e strangolamento ai danni della moglie Debra. La violenza è scaturita da una banale discussione.

di Simona Vitale 17 Dicembre 2012 14:39

Ad alcuni soggetti basta davvero poco per andare su tutte le furie. Ne sa qualcosa tal Richard Watson di Daytona Beach, in Florida, che ha tentato di affogare la moglie, Debra, nella ciotola dell’acqua del loro cane. La furiosa discussione è nata da un motivo alquanto banale. Pare, infatti, che la donna si sia resa colpevole del fatto di non avergli cotto bene la pizza surgelata.

Secondo quanto emerso dalla testimonianza di Debra, sembra che l’uomo fosse seduto davanti alla tv mangiando la pizza quando, improvvisamente, si sarebbe lamentato del fatto che il bordo era troppo crudo. Ragion per la quale l’uomo avrebbe scagliato con violenza il piatto contro il muro. Richard si è poi è alzato dal divano, ha preso la testa della donna e ha cercato di affogarla nell’acqua della ciotola del cane.

L’uomo è stato arrestato con l’accusa di ‘tentato omicidio’ e ‘strangolamento’, e trasferito nel carcere di Volusia Country. Non è il primo episodio simile ad accadere. La polizia statunitense ha reso noto il fatto che un uomo residente a Volusia County ha ucciso il suo compagno di stanza a causa di una discussione su delle braciole di maiale.

Commenti