Ora solare, le buone abitudini per evitare l’insonnia

Le buone abitudini per affrontare al meglio il mini jet leg di questi giorni

di fabiana 29 ottobre 2018 8:00

È tornata in vigore l’ora solare nella notte tra sabato 27 e domenica 28 ottobre, orario che resterà in vigore fino al 31 marzo 2019: ma gli esperti ricordano che ci vorrà certamente qualche giorno per lasciar abituare il nostro fisico a questo mini jet jag.  

Il rischio insonnia è veramente dietro l’angolo e colpisce circa 12 milioni di italiani visto ci sarà più luce al mattino, ma farà buio prima: il mai jet leg può colpire anche e soprattutto i bambini e in questo caso i pediatri consigliano di lasciar abituare i più piccoli mantenendo lo stesso orario per metterli a letto e favorendo quindi un risveglio del tutto naturale e non forzato. 

La strategia migliore anche per gli adulti sarebbe quella di anticipare gli orari qualche giorno prima, ma è anche vero che nei giorni di transizione è possibile favorire il sonno anche con la giusta alimentazione e con qualche accorgimento come consigliato via Ansa da Eleonora Iacobelli, psicologa e vicepresidente dell’Associazione europea attacchi di panico (Eurodap). 

Ecco  consigli da seguire: 

1) Evitate, prima di andare a dormire, di assumere sostanze che possano essere eccitanti come il caffè o l’alcol che potrebbero disturbare l’addormentamento o causare anche risvegli notturni

2) Evitate l’assunzione di nicotina che oltre ad essere eccitante potrebbe irritare o congestionare le vie respiratorie e potrebbe causare disturbi del sonno.

3) Assicurarsi che l’ambiente in cui si dorma sia dedicato solo ed esclusivamente al riposo

4) Se vi dedicate all’esercizio fisico la sera, meglio anticipare l’orario in cui andare a dormire, almeno 3-4 ore prima. Il rapido innalzamento e abbassamento della temperatura corporea causato dallo sforzo fisico incide molto sui nostri livelli di melatonina.

5) Evitate per cena cibi ipercalorici o troppo proteici che rallentano la digestione e possono disturbare il sonno.

6) Cercare di non impegnarsi in attività troppo impegnative a livello mentale

photo credits | twitter

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti