Vita lavorativa e privata, la classifica dei 10 Paesi migliori

La Danimarca ancora al top seguita da Bahrein e Norvegia

di fabiana 24 maggio 2018 12:00

È sempre difficile conciliare la vita lavorativa e la vita privata e trovare un equilibrio soddisfacente: l’Italia resta uno dei fanalini di coda visto che i paesi dove si vive meglio sono praticamente tutti all’estero.

La ricerca annuale, che ha coinvolto 13.000 persone provenienti da 188 paesi e territori, InterNations, ha redatto la classifica dei 10 paesi dove la qualità complessiva della vita risulta più soddisfacente. Al primo posto resta la Danimarca seguita dal Bahrein e dalla Norvegia. 

1. Danimarca

Soddisfazione per il work-life balance: 76%

• Soddisfazione sull’orario di lavoro: 82%

• Orario di lavoro medio a tempo pieno: 39,7 ore

Gli espatriati che lavorano a tempo pieno in Danimarca hanno la settimana lavorativa più breve tra i paesi in primo piano, dettaglio che risulta particolarmente attraente per molti, soprattutto per chi ha un alto livello di istruzione.

2. Bahrain

• Soddisfazione per il work-life balance: 69%

• Soddisfazione sull’orario di lavoro: 72%

• Orario di lavoro medio a tempo pieno: 42,9 ore

Quasi la metà degli espatriati in Bahrein (46%) sono soddisfatti soprattutto per quanto riguarda il profilo economico.

3. Norvegia

• Soddisfazione per il work-life balance: 72%

• Soddisfazione sull’orario di lavoro: 77%

• Orario di lavoro medio a tempo pieno: 42,9 ore

Con gli espatriati che impiegano 1,4 ore in meno di lavoro rispetto alla media globale (44,3 ore), la Norvegia è tra le prime 10 destinazioni confermando un equilibrio perfetto fra vita lavorativa e privata.

4. La Repubblica ceca

• Soddisfazione per il work-life balance: 73%

• Soddisfazione sull’orario di lavoro: 76%

• Orario di lavoro medio a tempo pieno: 44,9 ore

Il 75% degli espatriati nella Repubblica Ceca è generalmente soddisfatto del proprio lavoro anche se lavora di più, ma ci sono buone prospettive di carriera e sicurezza lavorativa.

5. Nuova Zelanda

• Soddisfazione per il work-life balance: 75%

• Soddisfazione sull’orario di lavoro: 75%

• Orario di lavoro medio a tempo pieno: 42,3 ore

Il 73% di essi degli espatriati lavora a tempo pieno e con ottimi stipendi.

6. Svezia

• Soddisfazione per il work-life balance: 69%

• Soddisfazione sull’orario di lavoro: 77%

• Orario di lavoro medio a tempo pieno: 42,3 ore

Gli espatriati in Svezia hanno buona vita lavorativa e sono soddisfatti del loro equilibrio tra lavoro e vita privata e orario di lavoro, per le prospettive di carriera e la sicurezza del lavoro.

7. Costa Rica

• Soddisfazione per il work-life balance: 68%

• Soddisfazione sull’orario di lavoro: 63%

• Orario di lavoro medio a tempo pieno: 44,3 ore

Gli espatriati che lavorano a tempo pieno in Costa Rica spendano lo stesso tempo di lavoro della media globale, ma si dicono soddisfatti della loro vita lavorativa e privata senza dimenticare che la Costa Rica è un paese poco costoso dove vivere.

8. Paesi Bassi

• Soddisfazione per il work-life balance: 75%

• Soddisfazione sull’orario di lavoro: 76%

• Orario di lavoro medio a tempo pieno: 42.0 ore

Il lavoro non manca e l’equilibrio lavoro e vita privata è invidiabile.

9. Oman

• Soddisfazione per il work-life balance: 67%

• Soddisfazione sull’orario di lavoro: 70%

• Orario di lavoro medio a tempo pieno: 43,5 ore

Molti espatriati (il 43%) si sono trasferiti in Oman per ragioni legate al lavoro e quasi tutti quelli che vivono lì (96%) lavorano a tempo pieno e sono soddisfatti anche per le prospettive di carriera e la sicurezza del lavoro.

10. Malta

• Soddisfazione per il work-life balance: 72%

• Soddisfazione sull’orario di lavoro: 67%

• Ore lavorative a tempo pieno medio: 43,9 ore

Circa tre quarti degli espatriati a Malta (77%) lavorano a tempo pieno e si ha l’opportunità si guadagnare coprendo con tranquillità tutte le spese.

photo credits | instagram

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti