Michele Misseri: "Cosima e Sabrina sono innocenti"

di Gioia Bò 31 Maggio 2011 10:11

Dopo l’uscita dal carcere ed un controllo in ospedale, Michele Misseri è tornato nella sua casa di Via Deledda, teatro nove mesi fa dell’omicidio della piccola Sarah Scazzi, strangolata e poi gettata in un pozzo.

Per quel delitto sono ora in carcere Sabrina Misseri e Cosima Serrano, figlia e moglie di zio Miche’, mentre lo stesso Misseri a detta del giudice sarebbe solo imputabile per soppressione di cadavere. Questo dicono i faldoni della procura, ma il diretto interessato continua a dichiararsi colpevole e all’indomani della scarcerazione si sfoga con i giornalisti:

Ho fatto tutto io, lo giuro sulle ossa di mia madre. Io sono cosciente che devo tornare in carcere, perché so quello che ho fatto e devo pagare. Volevo ammazzarmi prima di andare in carcere con il veleno che usavo per pompare le olive. E adesso mi ammezzerei, ma non lo faccio perché ci sono due innocenti in carcere. Non dovevo uscire io, ma Sabrina e Cosima che sono innocenti. Se le condannano la mia morte sarà sulla tomba di Sarah.

Riusciremo mai a venirne a capo?

Commenti