Marie Kondo, il riordino applicato allo smartphone

Cinque regole per riordinare lo smartphone all'insegna del metodo di Marie Kondo

di fabiana 1 febbraio 2019 12:00

Come riuscire a vivere meglio conciliando la nostra quotidianità con la tecnologia? Le dritte arrivano da Marie Kondo, consacrata guru giapponese del del riordino, Marie Kondo, può essere applicata a tutto e non solo al guardaroba e alla casa riportando ordine dove ce ne sarebbe assoluto bisogno, ma anche allo smartphone, l’oggetto che accompagna la nostra quotidianità e che è diventato un pezzo irrinunciabile della nostra vita. 

Insomma sì allo smartphone, ma con giudizio come consiglia via Ansa Sabrina Toscani, Fondatrice di Organizzare Italia, co-fondatrice e presidente di APOI Associazione Professional Organizers Italia che su suggerimento del brand di telefonia mobile Wiko, ha redatto una breve guida per organizzare al meglio il proprio smartphone, fare pulizia e utilizzarlo con la giusta moderazione. 

Anche in questo caso viene prima l’organizzazione e poi lo strumento confermando che è necessario scegliere le app giuste che possano facilitarci la vita senza intasare il nostro telefono. 

Insomma meglio avere a disposizione poche app, ma scegliere in modo funzionale. 

Ed ecco cinque dettagli utili per poter utilizzare al meglio lo smartphone.

  1. Utilizzare un solo calendario digitale sincronizzabile con tutti gli altri dispositivi: in questo modo potrete consultarlo in ogni momento. Scegliere una app unica per organizzare tutte le cose da fare con la possibilità di poterla consolare sempre. 
  2. Scaricare una app che consente di archiviare e accedere sempre documenti e fotografie: metterli nel cloud offre anche la possibilità di aver a disposizione una copia di back up nel caso in cui ci dovessero essere problemi con i dispositivi.
  3. Scegliere una app dedicata alla lista della spesa: in questo modo avrete a disposizione anche le liste precedenti con la consapevolezza di poter acquistare sempre gli stessi prodotti. 
  4. È fondamentale tutelare la sicurezza dei dispositivi mobile utilizzando una app per la memorizzazione delle password: riuscirete a gestire con facilità anche le app complesse, articolate e più sicure senza la paura di perderle, potendole poi richiamare automaticamente all’uso. 
  5. Uso appropriato di Whatsapp: meglio limitare l’uso di Whatsapp impostando ad esempio le notifiche sonore su silenzioso, mantenendo lo smartphone per uso strettamente privato, limitando le chat di lavoro, selezionando con cura i gruppi cui partecipare. 

Anche con lo smartphone va usato il buonsenso: meglio spegnere di tanto in tanti i cellulari, staccarsi fisicamente da loro per qualche ora e acquisire maggior consapevolezza per ritrovare la giusta organizzazione al momento opportuno. 

photo credits | instagram

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti