L’uomo che ha sposato un ologramma in Giappone

Probabilmente non riuscirà a comunicare ancora per molto con la moglie

di Maria Barison 18 Luglio 2022 16:30

Fictosessualità è il termine usato per descrivere quelle persone che sono sessualmente attratte da personaggi di fantasia e in Giappone a poco a poco diventa una tendenza, tanto che ci sono aziende che sviluppano tecnologie per offrire agli utenti coppie olografiche. Akihiko Kondo ha portato il suo amore per un personaggio immaginario un passo avanti tenendo una cerimonia di “sposarsi” con Hatsune Miku, una cantante virtuale che ha recitato in diversi videogiochi e ha persino accompagnato Lady Gaga nei suoi tour mondiali. La cerimonia è avvenuta nel 2019, dopo che l’uomo è stato in grado di comunicare con l’ologramma tramite Gatebox, un’azienda che sviluppa dispositivi per mostrare olograficamente personaggi che non esistono.

All’epoca Akihiko e Hatsune monopolizzavano i titoli dei giornali e dei media e ora lo fanno di nuovo perché il supporto al software Gatebox che permetteva l’interazione dell’uomo con la moglie virtuale, non è più disponibile e per lo stesso motivo, non riesce più a comunicare con lei. Secondo il quotidiano giapponese The Mainichi, Kondo afferma che il suo rapporto con l’ologramma lo ha aiutato a superare una profonda depressione causata dal lavoro e dalla paura del rifiuto sociale. Di fronte all’impossibilità di continuare a comunicare con lei, l’uomo ha detto: “Il mio amore per Miku non è cambiato. Ho tenuto la cerimonia di matrimonio perché pensavo di poter stare con lei per sempre“. Ovunque voglia che vada, è accompagnato da un modello a grandezza naturale di Hatsune Miku e spera di poter comunicare con lei in qualche modo nel prossimo futuro.

Sebbene la relazione tra Akihiko e Hatsune Miko sembri strana, potremmo vederli più frequentemente grazie allo sviluppo frenetico del metaverso e degli ambienti digitali. In alcuni paesi, la sessualità immaginaria diventa comune, poiché un’intera industria della generazione di contenuti ruota attorno ad essa. Ma fintanto che queste relazioni dipendono da hardware e software che possono diventare obsoleti o dipendere da aggiornamenti, rimarranno di breve durata. Insomma il consiglio è sempre quello di trovare una persona reale, che può comunque avere una breve durata, ma i rapporti umani reali difficilmente potranno diventare obsoleti anche se comprendiamo che non è semplice trovare le affinità. La depressione difficilmente può essere curata da apparecchiature elettroniche prive di una reale anima, anche se tutt’oggi già da prima del metaverso questo avviene nel noto videogioco GTA V dove il roleplay tramite FiveM ha raggiunto livelli reali di fidanzamenti e matrimoni, persino funerali.

Commenti