Mangiano cibo scaduto, morti due calabresi

Carne cruda e sottaceti conservati in maniera artigianale contenenti il batterio botulino avrebbero stroncato la vita a tre uomini.

di Daniela Caruso 23 marzo 2013 15:37

Due persone sono decedute, mentre una terza versa in gravi condizioni per aver ingurgitato del cibo scaduto a Fiumicino (Roma). I soccorsi del 118 sono entrati nell’appartamento e hanno ritrovato i due cadaveri di due uomini di 50 e 57 anni. La terza persona non era ancora morta e, pertanto, è stata trasportata d’urgenza all’ospedale di Bracciano.

Alla base della morte dei due uomini sarebbe l’assunzione di cibo tenuto da parte in maniera bonaria, senza seguire le informazioni per una corretta conservazione degli alimenti. Il cibo, ormai avariato, conteneva tracce del batterio botulino. I tre uomini avrebbero dunque mangiato carne cruda e sottaceti.

83 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti