Mangia l’hashish del padre: bimba in gravi condizioni a Teramo

Accertata la presenza di altri grammi di stupefacente in casa, il padre della piccola è stato denunciato per lesioni personali colpose.

di Simona Vitale 28 febbraio 2013 16:33

Una bambina di soli 10 mesi ha ingoiato un tocchetto di hashish mentre gattonava in casa. La piccola, soccorsa dalla madre che l’ha portata all’ospedale di Sant’Omero, in provincia di Teramo, ha immediatamente mostrato un’intossicazione acuta da stupefacente che si è manifestata con una una crisi convulsiva e con torpore e perdita di sensi.

I medici, una volta accertata l’origine del malore della bimba, constatata la gravità delle sue condizioni, hanno deciso per il suo trasferimento nell’ospedale Mazzini di Teramo dove è attualmente ricoverata in osservazione. In seguito alla segnalazione del personale del pronto soccorso dell’ospedale, sono intervenuti i Carabinieri che hanno perquisito l’abitazione dei genitori ed hanno lì trovato alcuni grammi della stessa sostanza stupefacente.

Il papà della bambina è stato pertanto denunciato per lesioni personali colpose, con segnalazione al tribunale di minorenni dell’Aquila. La vicenda avrebbe avuto luogo dinanzi ad altri figli minorenni della coppia.

9 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti