Le fonti specializzate per investire on line

Il trading online è ormai un fenomeno molto diffuso che interessa un notevole numero di persone coinvolte dall’investimento online.

di Redazione 25 Agosto 2015 12:25

Il trading può essere un’attività remunerativa e rappresenta per molti dapprima un secondo guadagno, un profitto extra, ma che poi può divenire invece primario, perché l’attività di per se è molto appassionante e adrenalinica ma – soprattutto – perché consente di poter ottenere profitti molto elevati. Inoltre è possibile operare da casa. Il trading online richiede infatti una connessione al pc, un pc e l’intermediazione di un broker che ci metta in condizioni di fare trading serio ed affidabile.

Ci sono tantissimi broker, alcuni italiani altri stranieri, dipende dall’ambito di nostro interesse. La cosa più importante è affidarsi ad una piattaforma smart per far trading in modo efficiente senza perdere colpi, e ad un broker riconosciuto mediante la regolare licenza.

A questo proposito è fondamentale saper riconoscere le fonti specializzate per investire online, che siano fonti di informazioni dove reperire nozioni nuove e aggiornamenti sul mercato e sui fondamenti della borsa online, oppure fonti dedicate, quindi piattaforme di broker per operare nel trading online.

Si possono fare investimenti online con diversi strumenti, è chiaro che se non si conoscono bisognerà dapprima comprendere qual è quello più adeguato a noi ed apprenderne le nozioni basilari per poter iniziare a far trading senza rischiare di commettere gli errori più “ingenui”.

Vi sono delle fonti accreditate in rete dove reperire informazioni per muovere i primissimi passi. Nelle stesse piattaforme online scelte per fare trading ed iscriversi con un account personale e un conto trading vi sono dei materiali messi a disposizione proprio per il trading meno erudito. Si tratta di strumenti per prinicipianti che permettono di apprendere i primi rudimenti del mercato finanziario.

Il trader deve acquisire queste basi teoriche perché quando inizia la sua avventura nel mondo borsistico, opera all’interno di un circuito professionale affiancato da un’assistenza interna alla stessa piattaforma, ma opera in piena autonomia decisionale e pertanto deve essere in grado di affrontare ogni situazione che si presenti.

Moltissimi trader, almeno poco meno della metà, stima una ricerca effettuata da Borsa Italiana, frequentano un corso di formazione su temi finanziari per poter approcciare questo settore.

Quasi più della metà, almeno il 51,5%, trascorre almeno dieci ore alla settimana per le proprie attività finanziarie

Le fonti informative di riferimento dei trader online, le informazioni consultate riguardano il monitoraggio degli investimenti e sono, per lo più, grafici di prezzi ed indici, analisi tecnica, bilanci di società quotate, approfondimenti che lasciano conoscere panoramiche economiche e/o societarie.

I canali informativi per eccellenza riguardano invece Internet, ma anche quotidiani specializzati;

Il trading borsistico ormai è materia di interesse di moltissimi privati che vogliono investire il loro denaro per ricavarne un guadagno utilizzando prodotti di risparmio semplici.
Il mondo della Borsa può anche risultare complesso a volte, inaccessibile alle persone che non abbiano ancora grande competenza. Ma capirne il funzionamento è possibilissimo, basta una seria informazione con approfondimenti dedicati passo a passo a tutto ciò che occorre sapere sulla Borsa. Il resto è intuito, psicologia, controllo delle emozioni, conoscenza di alcune strategie basilari come la gestione del rischio e del proprio capitale.

Innanzitutto è bene scegliere come primo step gli attivi sui quali è possibile investire: azioni, indici, obbligazioni, valute o materie prime. Conoscerli permette di diversificare con il proprio portafogli e di aumentare le possibilità di profitto.

Un altro passo fondamentale è comprendere l’importanza dell’analisi tecnica dei mercati e conoscerne tutti gli aspetti per poter mettere in atto strategie efficaci.

Per speculare in Borsa, come già detto, dsi deve scegliere il metodo più appropriato tra tutti i prodotti di piazzamento di online e di piattaforme di trading o broker.

E’ bene saper riconoscere quali sono i siti autorevoli e di riferimento, risorse preziose dove poter studiare e apprendere le basi del trading online per capire la differenza tra i vari strumenti disponibili, per imparare il glossario di riferimento, a riconoscere i migliori broker con cui iniziare a fare investimenti.

Non sono tutti uguali e non ci si deve affidare al primo che ci offre tanti benefit apparenti. Ma questo è solo un aspetto della questione ben più ampia. Studio, conoscenza del settore, aggiornamenti qutodiani, scelta del broker, fonti di informazioni autorevoli, psisologia e strategie di investimento, gestione del rischio e del proprio capitale sono gli strumenti principali con i quali avvicinarsi alla borsa online.

Si può diventare trader professionisti e anzi l’ambizione di molti è proprio quella di avviare una carriera in questo settore. Non parliamo soltanto di persone adulte che hanno scoperto il mercato come “passione” in età adulta, volendone soprattutto sfruttare le possibilità economiche, ma anche di chi ancor giovane pensa che nella borsa vi sia una opportunità lavorativa e di carriera.

Per questi giovani ambiziosi con la voglia di lavorare in Borsa Italiana, una società che si occupa della gestione della Borsa di Milano, vi sono delle opportunità rivolte a stagisti che intendano entrare a far parte di questo settore così ambito.

Tags: borsa
Commenti