Il satellite NASA cade in Canada: nessun danno a cose o persone

di Vincenzo Avagnale 24 Settembre 2011 12:49

Secondo il messaggio diffuso dall’agenzia spaziale americana su Twitter: ” la Nasa non esclude che alcuni frammenti del satellite Uars siano precipitati in Canada.”

Finalmente l’isteria collettiva diffusa dai media italiani si placherà, il satellite, per cui sono mobilitati scienziati, giornalisti e turbe di fan delle notizie fine-del-mondo-si-salvi-chi-può, è finalmente caduto sulla Terra… Non proprio secondo la Nasa, che si dimostra vaga nel suo comunicato e dice e non dice dove sarebbero caduti i pezzi del satellite, anzi alla fine ammette chiaramente di non sapere se il satellite sia caduto sulla terra o meno. “Dovrebbe” essere caduto, ecco la loro risposta.

Se il satellite è precipitato, allora il fatto sarebbe avvenuto verso le 05;23 e le 07;09 (ora italiana). La Nasa spiega che non sia possibile determinare con sicurezza dove i frammenti siano atterrati, ma che essi dovrebbero essere circa una ventina (composti in una lega di titanio che potrebbe resistere alla caduta dall’orbita). Poco prima dei tre messaggi su Twitter si ipotizzava che Uars sarebbe caduto nei pressi della cittadina di Okotoks, a sud di Calgary.

I rischi per la salute pubblica sono sempre stati decisamente remoti, dopo oggi sono praticamente zero” ha spiegato sempre sul social network l’agenzia spaziale statunitense. “I resti del satellite sono certamente molto caldi e lo rimarranno per molti giorni, ma non contengono sostanze radioattive, sebbene potrebbero essere taglienti” si conclude nel messaggio, come a voler trovare a tutti i costi un pericolo col quale creare allarmismi. Secondo alcuni esperti tutta questa attenzione su una vicenda praticamente senza rischi per nessuno non è dovuta alla caduta del satellite, ma alla caduta della popolarità del programma spaziale americano, che sta tentando negli ultimi anni, in ogni modo, di non perdere i già esigui fondi che i residenti della casa bianca stanno man mano togliendo amministrazione dopo amministrazione. Dopotutto, se questo era lo scopo, ci sono riusciti benissimo.

Commenti