Giovanardi: “Test antidroga per gli insegnanti”

di Gianni Monaco 23 Settembre 2011 19:15

Quali sono i problemi della scuola italiana? Si potrebbe rispondere in tanti modi: ci sono ad esempio migliaia di insegnanti che ogni anno perdono il posto di lavoro. C’è una altissima percentuale di edifici che non rispettano le norme di sicurezza. Ci sono in alcuni casi classi composte da più di 40 alunni, con tutto ciò che questo comporta anche a livello didattico. I problemi della nostra educazione sono tali e tanti che non basterebbe certo il poco spazio a disposizione per affrontarli tutti.

Per Carlo Giovanardi (nella foto con Nek), sottosegretario alla presidenza del consiglio, una delle questioni principali è però il test antidroga per i docenti. Dopo il caso dell’insegnante di Firenze che avrebbe fatto uso di eroina, l’esponente del centrodestra ha affermato che sarebbero necessari degli accurati controlli. Giovanardi ha detto il test anti-droga non è obbligatorio e che il principale problemi riguarda i costi. Sottoporre gli insegnanti a questo tipo di analisi sarebbe molto dispendioso per il nostro paese. E, soprattutto, susciterebbe una valanga di problemi. Di certo, non ci pare che quella dei prof drogati sia una emergenza. Che ne pensate?

Commenti